WC e Vasca in Hotel 4




Racconto erotico gay cristoforo WC e Vasca in Hotel 4 Racconti erotici,
storie porno,
letteratura per adulti,
narrativa a luci rosse,
letteratura erotica di qualità
fantasie sessuali e confessioni completamente gratuite

Scritto da cristoforo,
il 2015-07-10,
genere gay

Ormai il riferimento dei nostri incontri era il Viale Col di Lana. Quel giorno ero leggermente in ritardo perché dovevo fermarmi in Piazza XXIV Maggio di portare una relazione tecnica. Infatti quando parcheggiai la macchina vidi Adolfo leggermente in ansia! Ciao! meno male disse ..stavo per andarmene!! Dio bono per dieci minuti di ritardo te ne saresti andato? E si, non mi piace attendere.. Comunque lasciamo perdere …ormai è tutto apposto. Sali in macchina ,che ce ne andiamo! Due minuti dopo la macchina si fermò . Eravamo nel Piazzale di Porta Lodovica e lì c’era la Boutique del Panino e della Birra ..noi lo superammo..anche se avrei avuto voglio di mangiare un bel panino! Dopo 150 metri arrivammo nella rotonda di Largo Isabella d’Aragone e dopo altre 100 metri girammo a sinistra e in via Bigny e li c’era un bellissimo Hotel. Adolfo non stiamo mica entrando? Si…perchè? Non mi piace entrarci …Tranquillo non ci sono problemi…solo io consegnerò la carte di identità per avere la camera. Dai..non aver paura.. ci penso io!!! Tutto andò tranquillo. Andammo all’ascensore e mentre stavamo salendo Adolfo mi palpò il mio culo.. Sei pronto disse? Sei pronto ad essere trapanato? E ridendo uscimmo dall’ascensore e entrammo al numero 310 della camera!! Che ne dici di fare un bagno? Vai inizia tu poi fra cinque minuti arriverò io!! Mi spogliai e entrai nella vasca!! Quando vide il durissimo cazzo di Adolfo ,che anche lui stava entrando nella vasca, la voglia di farmi inculare era immenso . Il mio impulso voleva essere soddisfatto. Il desiderio doveva essere esaudito. Forse stavo diventando un dipendente della volontà di Adolfo! Ma chi se ne frega …sentire il suo blocco di marmo che mi entrava piano piano ,venivo pienamente soddisfatto del mio desiderio sessuale! In quella vasca piegato con il culo ritto vedevo nello specchio laterale …il cazzo di Adolfo ,che andava su e giù…a volte piano altre volte velocemente…altre ancora con forza!!! Stavo proprio bene e Adolfo era un bestia!!! Ero pieno di voglia ed erano passati solo 4 giorni di sesso…

Questo racconto di cristoforo
è stato letto

1

volte


Segnala abuso in questo racconto erotico

Ultimo racconto erotico inserito


segnalibro

Racconto erotico casuale

Per portare alla vostra attenzione racconti erotici che altrimenti non andreste a cercare, perché spesso il caso è molto più eccitante del semplice trovare.

Dedicato a Claudia
genere: tradimenti


segnalibro

Copyright © 2009-2015 Erotici Racconti – Tutti i diritti riservati

cookies policy

Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l’utilizzo.

Questo racconto è stato letto 329 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Ricerche Frequenti: