Una doccia particolare




Scritto da cuckbsx,
il 2015-05-30,
genere bisex

Come capitava ormai con frequenza settimanale, avevamo incontrato il ns amico Nicola, dopo aver fatto sesso con lui , eravamo sul divano a parlare di come ci intrigava questo gioco con Manuela al centro delle attenzioni altrui, ed io ormai convinto del mio ruolo di,cornuto, voyeur e bisex… Nicola ci disse che se volevamo provare qualche cosa di molto forte(come detto nei precedenti incontri, Nicola è uno esperto in trasgressioni), c’era un tizio che organizzava incontri a tema ,a fronte di un compenso… di fatto costui aveva selezionato una ventina di uomini(manager, imprenditori, liberi professionisti), che a turno, a seguito di una loro partecipazione economica, riuniva in incontri con donne, coppie, trans etc…(anche qui aveva selezionato alcune appartenenti a queste categorie) che convocava a turno in funzione del..tema dell’incontro. Il tutto avveniva in un locale gestito da questo tizio circa 1o 2 volte a settimana. La cosa ci piacque molto, non tanto per la parte ..l’omaggio, che ciò comportava ma perche’ il coinvolgimento di più persone ci creava sempre molta eccitazione. Ricordammo a Nicola, che la nostra età(io 52 e lei 48) non erano forse in linea con le aspettative, ma lui ci rassicurò dicendoci che in funzione dell’incontro, sarebbero state presenti le persone interessate. gli demmo una nostra disponibilità di massima e ci lasciammo in questo modo. qualche sera dopo, incontrammo ancora Nicola a casa sua, ci disse che aveva parlato con il tizio, e che i suoi..”amici” gli avevano chiesto di organizzare una serata con un tema un po’…particolare..incuriositi chiedemmo e lui ci disse che il titolo dell’incontro era ” doccia di sperma con matura”… restammo zitti per un attimo, ma mi accorsi che Manuela ebbe un fremito… e che la cosa la stava interessando molto e risposi che ci interessava , pregustando già la scena di Manuela in mezzo a tanti cazzi che la ricoprivano, aggiunse che in pratica non vi sarebbe stata penetrazione da parte di nessuno dei presenti( tranne che per Nicola e per il ..tizio che organizzava, questo era il suo “premio”), ma solo giochi orali, di mano etc… fino alla..conclusione del gioco addosso a lei e … a me… Infatti Nicola , conoscendo molto bene i miei gusti; disse che aveva parlato anche di me con il tizio che aveva avuto l’assenso anche dei partecipanti. In pratica, avremmo dovuto, io e Manuela, sbocchinare e masturbare un certo numero di cazzi, per poi farci riempire di crema… al solo pensiero,quasi venni…
Nei giorni di attesa, fantasticammo molto sul quell’incontro, ed ogni volta mi ritrovavo a scoparla per bene, data la voglia che cresceva in noi.
venne il grande giorno, Nicola ci portò nel luogo indicato, una stradina di periferia, con un facile parcheggio, entrammo nel locale e scendemmo una scala a chiocciola che ci portò in una stanza abbastanza grossa, con dei divanetti, una consolle per la musica, un bancone del bar, una piccola pista da ballo, diciamo che era a tutti gli effetti una piccola discoteca, probabilmente un locale che veniva affittao anche per feste, private oltre che per gli scopi per cui eravamo presenti. Nicola ci presentò il tizio, che disse di chiamarsi Dennis, alto come me (circa 1,74), sui 40 anni, ben vestito, con occhialini alla John Lennon…molto cordiale, dai modi affabili, ci riepilogò le “regole ” del gioco, ovvero che una volta iniziato il gioco, doveva terminare come da…previsione..che gli amici che sarebbero arrivati da li a poco, erano tutte persone “perbene”, molto riservate, che io potevo far parte del gioco, e ch ovviamente lui (oltre a Nicola), avrebbe “giocato” (così disse), con Manuela (che doveva assecondare i suoi desideri..), al termine della “festa” e così dicendo, estrasse una busta contenente il “regalo” per noi, che aveva provveduto a raccogliere dagli amici che con non poco imbarazzo, misi nella tasca della mia giacca. fummo d’accordo su tutto,Dennis ci indicò una stanza per cambiarci e contemporaneamente sentimmo suonare il campanello, cominciavano ad arrivare…
andammo nella stanza, Manuela mi abbracciò forte e cominciò a limonare con me, avevo il cazzo di marmo… lei era molto eccitata, ovviamente avevamo non poco imbarazzo, ci tremavano le mani, lei si spogliò e restò in reggiseno e slip, ed io in boxer… andammo nella sala principale e..li trovammo tutti li, nudi… c’erano 8 persone, oltre a Dennis e Nicola, 6 di loro avevamo tra i 50 ed i 60 anni, mentre ve erano 2 di circa 40 anni, breve presentazione, e poi uno di loro, quello che sembrava essere il più anziano, longilineo, ancora un bel fisico, brizzolato, con baffi, prese per mano Manuela e la fece accomodare su di un grosso letto circolare, che non avevamo notato appena entrati, le slacciò il reggiseno, le batte’ le mani sulle sue belle chiappone,le abbassò gli slip.glieli tolse, la girò verso di se, e prese a baciarla sul collo, sul seno, poi in bocca, sui capezzoli, mentre con la mano destra si toccava il cazzo, che era notevole… la fece sdraiare e passò a leccarle la sua figa pelosa… lei era già bagnatissima, gli altri si erano avvicinati e si stavano segando, erano tutti cazzi diciamo di medie dimensioni, tranne quello che stava giocando con Manuela e quello di un altro, che erano veramente notevoli…nel frattempo due di loro si misero di fianco a Manuela (che era sdraiata) e le appoggiarono i cazzi in bocca, lei prese a leccarli avidamente, prima uno, poi l’altro, la lingua li percorreva per tutta la lunghezza, mentre leccava uno, l’altro veniva segato dalla mano di Manuela, il”vecchio” continuava a leccare la passera… tutti i suoi umori erano già fuoriusicti e colavano sulle gambe di Manuela…lei succhiava, leccava, menava, era circondata da 5 cazzi, mentre gli altri 3 erano in …seconda fila..che si menavano, cosa che stavo facendo anch’io… uno di loro mi disse”vero che anche tu fai i pompini?” e senza farmi dare una risposta si avvicinò con il cazzo alla mia bocca , imitato dagli altri 2, mi trovai che un cazzo in bocca che mi stava stantuffando e 2 in mano che segavo, uno mi diceva: ” ti piace succhiare cornutone..”, “guarda come è troia la tua donna”,”siete 2 maiali”… io ero compiaciuto da quelle frasi… mi eccitavano e succhiavo a più non posso…Manuela alternava i cazzi degli altri in bocca, mentre il “vecchio” alternava la lingua alle dita….sulla figa di Manuela, ci scambiavo i cazzi da succhiare, ci circondavano tutti e quando stavano per venire, facevano un passo indietro lasciando spazio alle …seconde file…. ogni tanto ci scambiavano qualche slinguata io e lei, leccavamo insieme lo stesso cazzo… gli insulti e le umiliazioni non mancavano…. ci scappò anche qualche slinguata anche al buchetto del culo di qualcuno di loro… sia io che lei, leccavo quei buchi di culo…a loro piaceva molto, spompinammo quel plotone di arrapati per parecchio tempo, poi cominciò la…doccia, arrivò il primo, che ci mise le facce vicine e fece partire 6/7 fiotti di sperma sui ns visi, lo sperma colava a sui nostri corpi, gli altri lo imitarono e mentre ci sborravano addosso, io baciavo in bocca Manuela che aveva ricevuto degli schizzi in gola…eravamo in estasi… vennero tutti con una quantità industriale di schizzi, in pratica lei era completamente ricoperta, i capelli, il viso, la bocca, il collo, il seno, l’addome, fino alla sua morbida peluria…. un po ne avevo addosso anch’io… il suo corpo luccicava… era uno spettacolo…ci stavamo baciando e intanto la leccavo sul collo, sul seno… mmmhhh, serata fanatastica, ma non era ancora finita…Dennis si era nel frattempo spogliato, aveva un cazzo notevole, si avvicino’ a Manuela, la girò alla pecorina, si mise sopra di lei, e gli puntò il cazzo sul suo buchetto del culo, probabilmente lo sperma che era colato li, agevolò ..l’entrata , perche con un solo colpo le fu dentro..lei emise un lamento, che cambiò in un gemito, subito dopo…la stava stantuffando nel culo, con colpi secchi e ritmici, sempre più veloci…lei si muoveva si abbassava , con la pancia in basso, Dennis, , sempre con quell’asta dentro la riportava su, lui gli era sopra e trapanava quel culo, in maniera divina, le sue chiappe sbattevano ad ogni colpo,le sue morbidezze…ballavano dappertutto, le sue tette ballavano sotto i colpi di Dennis, unno spettacolo….gli 8 amici erano tutti intorno e si segavano… fu aquesto punto che Nicola, si infilo’ sotto Manuela, e gli infilò il cazzo in figa…. uno davanti e l’altro dietro, i colpi erano sincronizzati, me la stavano sconquassando… lei godeva, gemeva, mugolava… io mi segavo… ed ero oggetto di scherno degli altri:”ti pace fare il cornuto”, “guarda che troia che hai”, “sai farti solo le seghe, mentre gli altri te la scopano” etc.. e ridevano… dopo parecchio tempo che la cavalcavano Dennis accellerò il ritmo fino ad emettere un urlo…le era venuto nel culo, il suo sperma aveva inondato l’intestino di Manuela, poco dopo anche Nicola le sborrò in figa….proseguirono a scoparla ancora un po’poi mi chiesero di sdraiarmi e fecero sedere Manuela sulla mia bocca…poco dopo la sborra che l’aveva penetrata cominciò ad uscire e colare nella mia bocca , io leccavo avidamente…mentre gli otto amici, si avvicinarono e si segarono ancora, venendo addosso a Manuela, parte di questo schizzi colò sull’addome, sul pelo, e mi scivolo in bocca… io ero estasiato, leccavo tutto avidamente… dopo qualche minuto, il “vecchio” disse, a questo punto ci starebbe bene un fuori programma, sei d’accordo Manuela, lei, senza sapere e ancora in preda al godimento disse “si”…. io ero ancora sotto di lei, non capivo bene cosa stesse succedendo, ma lo intuii poco dopo… tutti e 10(si anche a Denni se Nicola” presero ad urinare addosso a Manuela, che si spalmava tutto sul corpo ed inevitabilmente il tutto finiva ..in basso. dove io avevo la bocca… quel sapore di urina e sperma , non era poi così male…era il massimo del degrado e dell’umiliazione, ma mi piaceva, quel ruolo di cornuto, guardone, bisex mi si addiceva proprio, e sapevo che anche Manuela, che fino a pochi mesi prima mai avrei immaginato potesse arrivare a tanto,traeva da queste situazioni, in particolare dalla mia umiliazione, grande godimento.
Si erano fatte le 01,00 di notte (eravamo andati li alle 21,00..), gli amici ci salutarono visibilmente soddisfatti, facemmo la doccia(Manuela mi fece un pompino , e ovviamente venni quasi subito nella sua bocca..)e poi salutammo Dennis(il suo cazzo aveva spanato il culo di Manuela, gli fece male e restò infiammato per parecchi giorni..), e con Nicola ci dirigemmo verso casa, non finendo più di ringraziarlo.

Questo racconto di cuckbsx
è stato letto

2
4
5

volte

Questo racconto è stato letto 463 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Ricerche Frequenti: