Un fratello un po’ porco




Mio fratello è sempre stato un gran porco, fin da quando andavamo al liceo insieme, tante volte lo vedevo appartarsi durante la ricreazione con qualche ragazza, è capitato che lo seguissi e lo scoprissi a farsi fare un pompino.

Una volta sono rientrata a casa prima, i nostri genitori non c’erano, lui era in camera sua a scopare con una mia compagna di classe, ricordo che mi nascosi e spiai dalla poca fessura della porta, lei era a pecorina sul letto e lui da dietro gliela leccava e poi la penetrava.

Era così incosciente che non usava nemmeno il preservativo, gli piaceva sentire il contatto diretto sul suo cazzo, almeno così diceva e il fatto che non abbia mai messo incinta nessuno è sempre stata solo fortuna.

Ora abbiamo io 28 anni e lui 31, entrambi lavoriamo e abitiamo fuori di casa, nessuno dei due si è sposato o fidanzato, o quanto meno in questo preciso momento della nostra vita, abbiamo preso scelte simili.

Di lui non c’è da meravigliarsi, è sempre saltato da una ragazza all’altra con estrema facilità, chiudersi in una relazione stabile per lui significava stare in trappola, io invece non ho trovato l’uomo giusto.

Ho avuto una storia di un paio di anni senza successo ed ho deciso di divertirmi, questo non vuol dire che faccio la zoccola ma ogni tanto una scappatella me la concedo, sono ancora giovane.

Sono qui per raccontarvi la mia recente esperienza proprio con mio fratello, premetto che ho sempre odiato l’idea del sesso tra fratelli, sorelle e genitori e mai avrei pensato di fare una cosa del genere ma ho capito anche che a volte l’istinto prende il sopravvento su tutto e a volte anche la situazione del momento incide sulle proprie azioni.

È successo qualche giorno fa, mio fratello mi ha invitato a cena a casa sua, c’erano altri amici, abbiamo passato una serata tranquilla, tra una risata e l’altra, quando sono andati via tutti l’ho aiutato a sistemare.

Durante la cena avevamo bevuto troppo, lui soprattutto, nonostante i miei avvisi, non mi avevo dato ascolto ed ora faceva fatica a dire cose sensate.

Finito di sistemare ci siamo messi sul divano in salotto, ero stanchissima, non avevo voglia di tornare a casa, non ero nemmeno in grado, così decisi di fermarmi a dormire da lui, non era la prima volta che lo facevo.

Sono andata in camera da letto, avevo alcune cose per la notte nella stanza che lui solitamente offriva agli ospiti, ho iniziato a svestirmi, ero in intimo quando ho sentito dietro di me la risata di mio fratello.

Gli ho chiesto cosa ci trovasse da ridere, mi guardò in modo strano e si avvicinò, posò la sua mano sul mio culo e mi disse che era buffo che io fossi li quasi nuda, perché la sera prima aveva sognato di scoparmi.

Non ci diedi tanto peso, era ubriaco e probabilmente non si rendeva conto, ciò nonostante non mi lasciò, anzi, rafforzò la presa del mio gluteo e mi attirò a se, mi disse che avevo un buon profumo, poi sentii la sua lingua leccarmi il collo.

Gli dissi di smetterla, che era mio fratello, lui non mi diede ascolto e mi slacciò il reggiseno, afferrò subito uno dei miei capezzoli in bocca e lo succhiò, provai a oppormi ma quella sensazione piacevole mi fece eccitare ancora di più.

Fu lui a slacciarsi i pantaloni e a tirare fuori il cazzo, mi venne istintivo prenderlo in mano e segarlo, mi fece sedere sul letto e mi guardò negli occhi, mi ordinò di succhiarglielo.

Non me lo feci ripetere due volte, lo presi tutto in bocca, lo spompinai avidamente come se avessi paura che qualcuno potesse entrare e interrompere quel momento folle.

Ero eccitata e bagnata, mi aprì le gambe e mi strappò le mutandine, sentii la sua lingua leccarmi il clitoride e poi la figa, entrò dentro di me e mi praticò del sesso orale pazzesco che mi fece venire due volte sulla sua bocca.

Il suo cazzo era enorme e gonfio, si posò su di me e mi disse di aprire le gambe che mi avrebbe scopato per bene, accolsi il suo cazzo dentro la figa, mi tenne ferma e mi iniziò a sbattere con forza.

Spingeva e affondava il cazzo sempre di più, sapeva farci, ne aveva scopate tante in effetti, mi disse che ero una porcellina, mi fece girare a pancia in giù, mi penetrò ancora e mi scopò veloce, sentivo la figa bruciare di piacere mentre lui trapanava senza sosta.

Godevo come non avevo mai goduto prima, forse era anche il vino ad amplificare il piacere e quel momento di follia, so solo che il suo cazzo riusciva a darmi un piacere mai provato prima.

Ha continuato a scoparmi per una buona mezz’ora, poi finalmente si è deciso ed è venuto sulle mie tette, sborrandomi con tanto sperma caldo.

La parte più eccitante è stata quando mi ha detto di prenderlo con le dita e poi ingoiarlo, l’ho fatto, stavo bevendo mio fratello ed era una cosa assurda.

Quando abbiamo finito di scopare ci siamo addormentati entrambi sul letto, il mattino successivo mi sono svegliata con il suo cazzo moscio contro la schiena, mi sono ricordata tutto, lui dormiva ancora, mi sono vestita velocemente e sono andata via.

Da quel giorno in cui abbiamo scopato non ci siamo più visti ne sentiti, sicuramente prima o poi dovremmo farlo, non possiamo ignorarci per sempre. Ho intenzione di far finta di nulla, mi auguro che anche lui faccia la stessa cosa.

Voto:
(8 votes, average: 4,38 out of 5)

letto: 7.192 views

Questo racconto è stato letto 427 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Ricerche Frequenti: