Sulla nave per la sardegna




Scritto da fellatio,
il 2015-10-22,
genere gay

Parto da Civitavecchia per Cagliari.La nave non era molto piena,stavo seduto tranquillo in una saletta a chattare con il mio Ipod,sara’ la stanchezza oppure il rumore della nave,ma sentivo il sonno arrivare,crollo mentre stavo guardando un porno gay……..
Ero nel pieno del sonno,il mio Ipod ancora era acceso e le immagini porno erano visibili a chiunque poteva avvicinarsi alla mia poltrona……
Filiberto,un Sardo di 50 anni,basso e di una bruttezza assurda,era seduto accanto a me a gustarsi il film…..,mi sveglio e mi accorgo di lui,mi guarda e mi sorride,Dio,che cazzata che figura di merda!! ma lui sembra interessato al film e mi chiede di non spegnere il video.
Dopo una mezzora decido che era meglio fare due passi al fresco,esco in coperta,un freddo e fastidioso vento di maestrale,mi tiene compagnia,mi riparo dietro una scialuppa di salvataggio a fumare,il Sardo mi seguiva….e infatti me lo ritrovo accanto!
Ciao,mi chiamo Filiberto,disturbo?
No anzi,stavo fumando una sigaretta,vuoi?
Filiberto mi guarda,poi inizia a toccarsi,e parla del video che guardavo…..
Ho visto che stavi vedendo un video gay,mi sono molto eccitato,sono etero ma mi piacerebbe provare a farmi spompinare da un maschio!
Lo guardo quasi con disprezzo,non e’ certo l’uomo della mia vita,e neanche uno per una botta e via,non mi farei mai toccare da una persona cosi’!
Vedo che Filiberto a pero’ un bel cazzo,almeno posso vederlo dal suo rigonfiamento nel pantalone,lo guardo ma resto indifferente,ma quando Filiberto lo tira fuori,non posso che fare un esclamazione di compiacimento…..Complimenti amico,hai un cazzo da sballo!
In effetti il Sardo,bruttino e basso,aveva pero’ un signor cazzo,un grande bastone duro di almeno 26 cm venoso e doppio,che nel suo cespuglio folto di pelo nero,era molto invitante……
Pensai,bhe’ prima che arriviamo a Cagliari devo passare il tempo,tanto vale divertirsi…..
Pero’ il freddo era tanto,ma Filiberto conosceva un marinaio,a lui portava spesso in regalo delle forme di pecorino Sardo,erano amici,il marinaio ci avrebbe prestato la sua cabina per qualche ora…….
Infatti nella piccola cabina l’odore era nauseante,tra puzzo di formaggio puzza di chiuso,l’ambiente era irrespirabile.
Filiberto si toglie i pantaloni,a me stava svanendo quell’eccitazione che mi aveva preso poco prima sulla coperta della nave…
Inizio a rianimare il grande cazzo Sardo,per fortuna basto’ poco,lo presi in bocca e speravo di farlo venire subito,per uscire prima possibile da quella camera a gas…..
Ma Filiberto non solo aveva un super cazzo,ma era anche molto resistente!
Ero sfinito di leccare e succhiare quella superba verga,e lui decise di iniziare a scoparmi il culo. Dopo molti tentativi e tanta crema lubrificante,finalmente il grosso cazzo di Filiberto si decide a entrare nel mio stretto buco di culo,allargandolo di brutto e facendomi uscire del sangue! Era molto tempo che non lo prendevo,e poi quel Sardo era troppo anche per un culo piu’ allenato!
Comunque Filiberto ormai era entrato e ci dava di brutto,il tempo sembrava non passare mai,ero stanco,lui sembrava un martello pneumatico…..
Quando finalmente venne,un urlo liberatorio fece schizzare un fiume di sperma nel mio culo,in parte poi in faccia e nella mia bocca!
A parte tutto,Filiberto mi aveva fatto godere molto,trattato come una troia e aperto come una cozza,dovetti farmi impacchi di acqua fredda per placare il dolore.
Giunti a Cagliari,Filiberto mi offri’ di dormire una notte da lui,ma per potermi farmi inculare ancora,avrei dovuto aspettare almeno una settimana,non riuscivo neanche a sedermi…..e’ stato bello,intenso e brutale,ma basta cosi’!
Il ritorno invece fu’ altrettanto godereccio,questa volta fu’ il mio piu’ piccolo ma modesto cazzo di 20 cm a far urlare un giovane ragazzo con un culo da sballo e una bocca calda e favolosa!

Questo racconto di fellatio
è stato letto

1
8
9

volte

Questo racconto è stato letto 301 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Ricerche Frequenti: