Storie della mia exmoglie by ottimafattura [Vietato ai minori]




Storie della mia exmoglie di ottimafattura New!

Note:

Storia vera ma romanzata

Era il 2011, mia moglie aveva 29 anni come me. La nostra storia non andava bene dal punto di vista sessuale, specialmente dopo la gravidanza che le aveva portato un figlio e qualche kg di troppo. Figlia della morale cristiana, anche a letto non dimostrava passione né fantasia. Si limitava a sdraiarsi e aprire le cosce. Detto questo Cristina restava una bella ragazza. Mora, occhi verdi, 170cm di altezza. Alla fine della relazione con la mia amante, decisi di dedicarmi un po’ a lei, per cercare di stimolarla un po’. La iscrissi in palestra, e la costrinsi a correre per rimettersi in forma. In breve tempo divenne tonica, aveva proprio un bel culo, e le tette che erano sempre state una seconda, ma dopo a gravidanza erano diventata una terza, stavano proprio bene sul suo corpo. In breve ricominciai a chiavarmela con più assiduità, ma la sua indole rimaneva sempre quella. Sesso alla missionaria, niente bocca, niente culo. Insomma come avere un bel giocattolo ma non poterci giocare.
A quel tempo avevo un collega e amico, con cui mi confidavo e con cui dividevo le mie serate milanesi. Un giorno lo vidi molto triste, e mi spiegò che la sua ragazza l’aveva lasciato. Per farla breve era disperato, perché la ragazza a quanto pare era veramente una bestia scatenata a letto. Mi raccontava delle loro performance, poi un giorno tirò fuori il cellulare e mi fece vedere un video della ragazza che si spogliava e facendo finta di essere una gattina, lo provocava e poi lo spompinava con ingoio. Mi sembrava un porno, ma l’attore era li a fianco a me! Nei giorni seguenti, incuriosito, cercavo di sapere sempre di più, fino ad arrivare al punto in cui ogni giorno in pausa caffè diventò tappa fissa parlare delle performance sessuali della sua ex. Un giorno decisi di parlare io della mia situazione. Il collega era abbastanza interessato, ma non sembrava molto coinvolto. Un giorno però mi chiese di vedere una foto di mia moglie, e io acconsentii. Era estate, quindi la mostrai in bikini.. il suo interesse cambiò drasticamente.. ma che bel culo.. belle tette.. ma fammi vedere altro.. insomma da quel giorno la situazione si invertì, e io mi ritrovai particolarmente eccitato dall’idea di mostrarla. Lui insisteva per vederla nuda, ma io non avevo foto. Mi diceva ma come è possibile.. una bella ragazza così, devi chiavartela tutte le sere.. fammela vedere dai ti prego..
Così un giorno decisi che avrei fatto qualcosa in tal senso. Una sera, a casa, mentre lei metteva a dormire il bambino, preso il mio smarphone e feci qualche prova. Lo piazzai nel mobile della sala in modo che non si vedesse, faceva un primo piano perfetto. Regolai la luce e la chiamai. Le dissi che quella sera la volevo sexy, e con non poca fatica la mandai nella stanza da letto a mettersi qualcosa di bello. Accesi la registrazione e attesi.
Il giorno dopo alla consueta pausa caffè andai con l’uccello in tiro. Iniziammo a parlare e poi tirai fuori il telefono col video. Lui guardava attentamente.
-E’ la tua casa?
-Si
-Adesso esce tua moglie?
-Guarda
La porta si apre e appare Cristina, con un baby doll trasparente sul rosa. Le tette si vedono chiaramente, così come i capezzoli, appuntiti e eccitati. Sotto un paio di mutandine rosa trasparenti, che mostrano il pelo della figa, un triangolino abbastanza ristretto. A completare il tutto autoreggenti
-accidenti che bella figa
Il video prosegue, si sente la mia voce che le chiede di fare una piroetta
-che bel culo
Poi le chiedo di toccarsi le tette. E lei ridendo se le massaggia. Poi le chiedo di accarezzarsi la figa. Esegue.
Infine le dico di piegarsi, abbassarsi le mutandine e girarsi. In questo modo dal video è visibilissima la sua figa nuda e pelosa.
-ah anche la figa ci fa vedere? Bene..
Il video poi finisce con lei che va di la in camera senza mutandine, e io che passo con il cazzo in tiro.. ovviamente me la sono scopata di brutto.
Nei giorni seguenti questa situazione si ripetè, ormai scopavamo con passione, ma lei non sapeva il perché. Io invece si. Col collega infatti pianificavamo cosa le avrei fatto la sera di giorno in giorno.
Un giorno mi chiese se potevo fare un video mentre me la scopavo. Io dissi che era impossibile ma che avrei provato.
Quella sera andai a letto col telefono pronto a registrare. Dopo i preliminari iniziai a scoparla nella figa in modo deciso, e nel momento di massima eccitazione le dissi
-posso fare un video? Voglio vedere il cazzo che ti entra nella figa..
-sei un maiale
-dai poi lo cancello.. sarà come fare un film porno
-mmm va bene ma poi lo cancelli subito
Tirai fuori il cellulare e lo posizionai di fianco al letto. Accesi la luce facendola arrabbiare, ma ormai era fatta.. ero eccitatissimo, la presi con forza, poi la girai a pecora e dopo pochi colpi le sborrai nella figa con soddisfazione. Presi il tel e la filmai sdraiata, nuda in autorggenti a cosce aperte e peli della figa pieni di sborra.. uno spettacolo.
Poi mi prese il telefono e volle guardare il video.. era molto eccitante, infatti mi torno duro subito. Poi però si accorse dell’altro video
-Ehi ma mi filmi di nascoso? Maiale. Ma non è che poi li fai vedere in giro?? Comunque se ti eccita così va bene..
Pensai incredibile, non si è arrabbiata
-Noo figurati, ora cancello tutto.
Come da piano avevo preparato una schedina di memoria, appena andò in bagno a lavarsi la sostituii e il telefono era di nuovo vuoto!

Sembrava che anche in lei stesse cambiando qualcosa. Era finalmente un po’ porca.

Il giorno dopo andai al caffè super eccitato.. il video partì e subito si vedevano le immagini di cristina sdraita che prendeva delle belle randellate nella figa mugolando. Le tette sobbalzavano ad ogni colpo. Poi come da mio ordine si gira a pecora.. si vede lei di fianco con le tette che ballano e il mio cazzo che le entra dentro ad ogni colpo. Un po’ di colpi e vengo mentre lei si morde le labbra.. poi lei sdraiata nuda, cosce aperte e figa piena di sborra
-minchia ma che figa.. e sembra pure porca.. prende la pillola vero?
-si
– insomma, mi sembra che vada meglio ora vero??
-si si, devo ringraziarti
-ma che ne dici se per ringraziarmi me la porti a casa mia? Magari poi andiamo a ballare.. dormite da me.. e chissà che non ci si possa divertire in tre..
-ci penserò
..in realtà l’erezione che avevo nelle mutande aveva già deciso. Si trattava solo di organizzare bene la cosa.

Questo racconto è stato letto 153 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Ricerche Frequenti: