Presentazioni by Mecenate [Erotico]




Note:

Per commenti, informazioni, domande e simili sia rivolte a me che ad Ana scrivete a m.mecenate@yahoo.com
Leggerò prima tutto io e poi, se lo riterrò opportuno, inoltrerò le vostre mail alla mia schiava

Note dell’autore:

Per commenti, informazioni, domande e simili sia rivolte a me che ad Ana scrivete a m.mecenate@yahoo.com
Leggerò prima tutto io e poi, se lo riterrò opportuno, inoltrerò le vostre mail alla mia schiava

Iniziamo dalle presentazioni.
Io sono M.Mecenate, un 30enne romano da circa 5 anni nel mondo bdsm.
Come molti ho iniziato a conoscere questo “mondo” leggendo racconti e vedendo foto e video ed è stato amore a prima vista.
Ripensando agli anni della mia adolescenza e dell’università mi appare evidente come quest’indole sia parte di me, insita nella mia natura.
Adoro sottomettere prima psicologicamente e poi fisicamente ragazze o donne attratte ed eccitate dal ruolo complementare al mio e che accettano di vivere queste esperienze.
Ma non sono qui per parlarvi di me.
Ciò che andrò a postare sarà un diario della mia nuova schiava Ana.
Solitamente tengo per me certe cose, ma data la natura di questo nuovo rapporto ho deciso di creare un blog (W.I.P.).
I racconti pubblicati saranno dei resoconti, talvolta appena romanzati, di prove che io commissiono e che Ana esegue.
Lei è obbligata a seguire alla lettera le mie parole e, dopo aver concluso la prova, a mandarmi un report dettagliato di cosa è avvenuto e di come si è comportata. I report sono completi di foto e video, ma qui, per ora, potrete solo leggere di lei, della sua eccitazione e della sua sottomissione.
Le ho ordinato di presentarsi al pubblico con qualche riga. Ve le riporto:

“Io sono Ana e questo è il mio diario. Sono una ragazza normale, con sogni, desideri ed aspirazioni. Insomma, una come tante. Vivo in una piccola cittadina, mi alzo al mattino per andare a lavoro, pratico sporadicamente qualche sport, esco con le amiche e con il mio ragazzo. Non ha importanza quanti anni ho, di che colore sono i miei occhi o come prendo il caffè alla mattina. Potrei essere la bionda che siede accanto a te sul metrò, o la mora dietro alla cassa del supermercato intenta a passare sul lettore gli articoli che stai acquistando o ancora la stronza che in auto ti taglia la strada. Ciò che devi sapere è che ho deciso di indossare un collare e quello che andrò a raccontare sarà la mia esperienza dal giorno in cui ho deciso di farlo.
Non ero annoiata, ne tanto meno curiosa di provare ciò che viene malamente illustrato nei romanzi porno soft che vanno tanto in voga in questo momento. E’ qualcosa di più profondo quello che mi ha spinta in questa direzione. Un’esigenza latente che richiedeva di essere soddisfatta. Ma, non sapevo come e probabilmente non lo avrei mai saputo se non avessi incontrato LUI.

E’ stato circa sei mesi fa. Un incontro avvenuto per caso su di una piattaforma multimediale. Lo scambio dei rispettivi contatti, qualche serata trascorsa a scriversi del più e del meno. Fino a che LUI mi dice cos’è (un Master) e cosa fa. Il tempo passa. La pulce che mi ha messo nell’orecchio lavora, senza che io me ne accorga. Impegni di lavoro e di vita quotidiana ci fanno perdere di “vista” fino ad un paio di settimane fa, quando lo ritrovo. Una chiacchierata, una proposta ed il mio “si” ad accettare tutto ciò che LUI vorrà da me.”

Questo racconto è stato letto 587 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Ricerche Frequenti: