Però ci aveva avvisato




Uono dei due figli di Maria e a lavorare in Scozia,mentre l’altro vive a Varese.
Fa il patologo e viene a trovarci ogni tanto.
Maria mi ha confidato che il ragazzo e gay ma la cosa a me non da fastidio.

Una sera dopo la cena riki si congeda da noi avvisandoci che lui dorme completamente nudo ,e quindi di bussare prima di entrare nella sua stanza per non creare imbarazzo.

io e maria ci guardiamo negli occhi e con un sorrisino complice gli diciamo che ci sta bene.

Maria ed io dormiamo nudi,cosi se mi sveglio e mi viene un’erezione so dove mettere il mio cazzo.
A lei piace farsi scopare fingendo di dormire infatti se poi mi fermo fa dei piccoli movimenti come per dirmi ,muoviti e riempimi la figa.

Ci sono situazioni in cui riesco a farla eccitare al punto che lei si toglie il cazzo dalla figa e lo mpunta al buco del culo.
In quel caso aggiungo del lubrificante al mio cazzo e molto lentamente lo lkasci entrare nel suo culo.

Una notte le ho riempito il culo di sborra e quando e stato il momento di sfilarlo lei ha stretto le natiche per trattenerlo,e cosi per non so quanto tempo le ho lasciato il cazzo nel culo per la gioia di ambedue.

Ma la sera in cui riki ci aveva detto che dormiva nudo noi avevamo scopato ed io come al slito ero rimasto dentro di lei,poi nel mezzo della notte lo stimolo ad urinare mi costringe ad alzarmi e a recarmi in bagno.
Entro in bagno accendo la luce e richiudo la porta dietro di me,mi siedo sulla tazza ed inizio ad urinare quando di improvviso la luca si spegne e la porta si apre.
Rimango seduto a finire quella che sembrava essere una pisciata infinita,e vedo una sagoma che mi si avvicina.
Probabilmente riki era assonnato e non si e accorto al buio della mia presenza tanto che si e posizionato con il suo cazzo allaltezza del mio viso ma prima che cominciasse a urinare mi sono alzato e gli ho preso l’arnese in mano indirizzandolo verso la tazza.

Mentre gli tenevo l’asta in mano lui pisciva ma con una mano toccava la mia asta e con l’altra manomi solleticava i capezzoli.

Tutto si svolge nel massimo silenzio,finito di pisciare continuiamo a tenere nelle mani i respettivi cazzi menandoli lentamente,poi lui si siede sulla tazza ed inizia a spompinarmi,mi lecca le palle poi mi fa fa ruotare e mi lecca il buco del culo.
Sento la sua lingua che entra prepotrente mi fa godere molto,quando il mio culo e bene aperto e lubrificato mi fa mettere in ginocchio sulla tazza ed inizia a puntare il cazzo nel mio culo.Sono eccitato e il cazzo entra abbastanza facilmente,lui comincia a pomparmi e la cosa non mi dispiace ,sento il cazzo che si gonfia e poco dopo sento il cazzo alla massima dimensione che scarica la sua sborra nel mio culo.
Sempre nel massimo silenzio ed a buio ci puliamo,io sono arrapatissimo voglio scoparmi tutta la famiglia.

Prendo per mano riki e lo faccio entrare nella nostra camera dove maria sta dormendo.
Lo faccio sdraiare vicino a sua madre che sta dormendo dandomi le spalle ,lui e riluttante ma io lo spingo e cosi si sdraia a ridosso di lei.
Io mi metto a ridosso di lui ho il cazzo di marmo e pieno di sborra,lo appoggio alle chiappe di riki e con la mia mano prendo il suo cazzo e comincio a menarlo.

Quando il suo cazzo e tornato duro lo spingo verso sua madre e strofino la cappella tra le chiappe di lei.

Riki e riluttante ma io spingo ancora ed inizio a puntare il moi cazzo al suo culo.

LO spingo fino a farlo entrare e a quel punto anche lui e appoggiato al culo di sua madre,e eccitatissimo io con la mia manoaiuto il suo cazzo a trovare la strada ,maria pensando che sono io a puntarle il cazzo agevola la penetrazione fingendo sempre di dormire.

Io sto pompando nel culo di riki,il mo cazzo e duro da fare male,riki tsa scopando la sua mamma che pensa che sia io a scoparla,cosi tutti e tre stiamo godendo.

E un ritmo lento che mi fa impazzire,ogni tanto sento il culo di riki che si contrae e in quel frangente mi scappa qualche schizzo di sborra.

Sento riki fermarsi e trafficare,e’ maria che sta puntando il cazzo nel suo culo deve essere molto eccitata,io allungo una mano e posso sentire il cazzo di riki che entra nel culo di sua madre,e durissimo.
Si ricomincia con il movimento,io inculo riki,riki incula sua madre la situazione e alle stelle come eccitazione.

Vado a toccare tar le chiappe di maria e sento un lago tra sborra e umori della figa,la cosa non puo andare avanti per molto cerco di toccare i capezzoli a maria ma e lontana ,riesco a malapena a toccarne uno ma come la tocco comincia a rantolare e le chiappe di riki si fanno strette.
Riki sborra nel ucolo di maria ed io nel culo di riki.

Ci fermiamo tutti riki dentro a sua madre io dentro di lui,e ci addormetiamo cosi.

Sara’ passata un’ora forse due io e riki ci svegliamo ,i nostri cazzi sono usciti dalle loro tane ma c’e’ sperma da tutte le parti.

Riki mi spinge verso il bordo del letto forse deve andare in bagno.
Io mi sposto lo faccio passare ma lui non deve andare in bagno mi fa capire che mi debbo mettere in mezzo.

I giochi cambiano ora il culo di Maria oltre che lubrifcato e bello aperto,mi posizione dietro a lei ed entro senza fatica.
Il mio cazzo non e molto duro per via della sborrata fatta nel culo di riki,ma quando sente tutto quello sperma caldo mi viene una erezione come se prima non fossi venuto.

Sento riki appoggiarsi a me,anche il mio culo e aperto e ben lubrificato e cosi in un attimo siamo incastrati uno con l’altro e nell’altra.
Lentamente iniziamo a muonerci ,Maria finge sempre di dormire ma risponde al mio cazzo ,quando sono dentro tutto mi spinge le chiappe contro,come se ne volesse di piu.

Riki mi ha riempito il culo ,ed io ho riempito il culo di maria,ci siamo riaddormentati,io dentro maria e riki dentro me.

Alle prime luci dell’alba riki era tornato nella sua camera,io ero ancora appoggiato a maria eravamo in un lago di sborra…

Questo racconto è stato letto 1355 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Ricerche Frequenti: