Le mie avventure con la mia amica Laura




Tutto comincio molti anni fa quando la mattina arrivai in azienda come al solito verso le 9.00 la segretaria del capo mi disse appena arriva ti vuole nel suo ufficio, ti avverto io del suo arrivo… Ok risposisai di cosa si tratta? No mi spiace…ok a dopo, andai nel mio ufficio con la curiosità… Forse doveva affidarli qualche lavoro o mansione pensai e mi misi a lavoro…dopo un mezz’ora circa squilla il telefono e la segretaria che mi avvisa che posso andare dal capo…arrivato busso, avanti! Buongiorno direttore salve prego siediti, grazie mi dica…ecco vengo subito alla questione…vedi vorrei assumere mia nipote…diciamo…sua nipote? Si ecco…guarda e meglio che tu sappia tutto, in realtà e la figlia della mia amante…e quindi vorrei una persona a cui affiancarla…tu capisci…di certo! Ecco addeeiastrala sul nostro lavoro, mi raccomando discrezione stia tranquillo ok domani inizia si chiama Laura, ok.. Si direttore, grazie Leo di nulla, buon lavoro…grazie anche a lei..e usci…andai nel mio ufficio…il giorno seguente trovai Laura in sala di attesa che parlava con la segretaria del capo, ciao Leo, ciao risposi…ti presento Laura, piacere Leo…da oggi inizia il periodo di prova affiancata a te…si si sono già stato informato… Bene come detto io sono Leo, andiamo Laura…entrammo gli dissi in grandi linee cosa doveva fare parlammo un po e la trovai interessante e simpatica…oltre che bella, bionda ,170×65 circa,occhi verdi, insomma non passava inosservata…mentre parlavamo un po di tutto venne Tony uno dei magazzinieri e mi disse puoi venire un attimo Leo ho un problema…io avevo capito cosa volesse visto che tra me e Tony c’era un rapporto di amicizia speciale…gli dissi vai adesso ti raggiungo(con una certa eccitazione) ok adesso ti lascio un po sola cara cosi vediamo come te la cavi ok….si Leo tranquillo credo di aver capito cosa devo fare…e poi anche tu devi fare le tue cose mi disse in maniera maliziosa…andai Tony mi stava aspettando in una stanza isolata che usavamo da archivio di cui solo io e lui avevamo le chiavi…lo trovai dentro ad atteendermi voglio, e appena mi vidi mi disse era ora troia che arrivarvi…si abbasso i pantaloni e dissedai prendilo in bocca, cominciai a leccargli la cappella per poi andando sempre più giù fino a prenderlo tutto fino in gola…si brava troia ti scopo la gola…ero eccitato da morire mi segavo il cazzo mentre succhiavo il suo…oooohhh sssiii troiaaa…poi disse dai adesso voglio il culo…e io annui…mi gira mi fece mettere a novanta gradi su una scrivania…me lo mise dentro senza prepararmi…urlaiii Hhhhaaaa lui disse cosa urli zoccola lo so che ti piace…aaaahhh mmmm siii dai sbattimiii sfondami…mi sbatte forte e mi scopo per un.po poi senti la sua sborra esplodere nel mio culo….e urlai ingravidamiiiii si prendila tutta vacca….hhahaaa…lo tiro fuori si ricomporre e mi saluto…mentre mi rivestito senti riaprire la porta e credendo fosse Tony non gli diedi peso e invece era Laura…Leo tutto bene…ehm eee si si…ma sei mezzo nudo…no ecco Laura posso spiegati tutto…ma no tranquillo Leo…no aspetta chiudi la porta…vedi io sono bsx e con Tony e nata una certa simpatia…tutto qui, sai anche io sono Bsx Leo…no dai mistai prendendo in giro…no no credimi solo che mi piace dominare…mi piaci sai Laura anche tu Leo dai vieni andiamo a prendere un caffè…che fai stasera Leo? Sto a casa non ho in programma nulla ti va di venire da amici con me…se non disturbo…no ti pare che una troia come te per loro e un disturbo…non ho capito…cosa vuoi fare, stasera usciamo insieme da lavoro, vieni a casa mia e ci prepariamo ti piace tracestirti….qualche volta e successo e mi sono divertito molto si stavo con un tipo che voleva che mi travestirsi…mi chiamava Erika, bene stasera sarai Erika…uscimmo dalla ditta e arrivati a casa sua ci lavammo e vestimmo….mi fece indossare un corpetto nero in raso con inserti blu elettrico e un perizoma molto velato con inserti come il corpetto autoreggenti a rete velatissime con la riga dietro,e scarpe con decolte’ con tacchi da 13, poi un vestitino nero intero altezza culo…lei un vestito scollatissimo reggiseno a balconcino perizoma in pizzo e calze a rete scarpe aperte sopra col tacco 15, entrambi trucco da troie….ecco siamo pronte…due belle trovi una sottomessa l’altra dominatrice…andiamo dai che ci aspettano…dopo mezz’ora arivammo in una vecchia casa di campagna…venne ad aprirci il padrone di casa un uomo di circa 50 anni calvo e panciuto e molto peloso…a bene venite accomodatevi vedo che sei venuta in compagnia Laura, si Franco, bene tanto di cazzi ce ne sono abbastanza per tutte e due e come si chiama….sta troia, Erika dissi io…ahhh e una troia cazzuta ha ha ha ha che serata si prospetta…entrammo i salone e cerano altri 5 uomini tutti dai 40 in su, ragazzi e ecco Laura e la sua amica Erika, ste due troie sono a nostra disposizione non possiamo deluderle mi raccomando…cominciamo disse Franco…un attimo disse Laura, intanto Erika inizia a ringraziare il padrone di casa io esco a prendere una cosa in auto…io ed Erika faremo in anteprima qualcosa per voi…Laura usci e io cominciai a sbocchinare Franco che senza farselo dire due volte era già a cazzo di fuori,Cominciai a succhiargli il cazzo perché l’eccitazione aveva preso il sopravvento su tutto, il cazzo di Franco era 18 cm circa ma di una larghezza per me mai vista simile alla circonferenza di una birra piccola…mmm ero presa ormai ero talmente concentrata sul quel cazzo largo e odoroso che non mi accorsi che Laura era tornata,e me ne resi conto solo nel momento in cui senti le sue mani calarmi il perizoma,e sentire la sua lingua slinguarmi il culo bagnarlo molto era una sensazione stupenda poi prese a penetrarmi prima con un dito poi due poi….lasciai un attimo per vedere cosa succedeva dietro di me e come immagginavo Laura aveva indossato un strap-on e mi stava inculando, aahhh oohhh siiii e ricominciai a succhiare il cazzo di Franco con più foga, ero ingoiata, gli altri si segnavano su i divani, poi uno si alzo e prese a inculare Laura,mentre un altro ancora si mise vicino a Franco per farmi assaggiare pure il suo….fu bellissimo…poi Laura si tolse e il suo posto lo prese uno che stavo segando adesso ne avevamo tre a testa, Franco improvvisamente fece un ghigno e disse…Haaa vengo bevi tutto puttanona, glouum presi tuttanla sborra e la mandai giù gustandomela, appena finito l’altro me lo mise in bocca e lo succhia alternando cazzo e palle, e leccandogli pure il culo….mi prese la testa e mi affondo il cazzo in gola e disse sborroooo, contemporaneamente sbirro pure quello che mi stava infilando….ero piena di sborra e Laura pure…mi Lecco il culo per farmi uscire la sborra e la tenne in bocca per poi baciarmi…dopo essersi gustato lo spettacolo Franco disse portate ste cagne in giardino che le laviamo e dissetiamo ci fecere mettere sul prato e ci pisciarono in bocca e addosso solo Franco non partecipo…appena finito mi fece mettere a quattro zampe ebmi inculo come una bestia mentre Laura mi peccava le palle…poi Franco disse ecco mmmm piscio…mi allagò il culo col piscio e poi che Laura volle bere e ci baciammo ancora con goduria…mentre i maschioni ci dicevano guarda ste troie rotte in culo, zozze…baldracche…dai puttane troie prendete la vostra roba e andate….alla prossima cagne in calore…e noi insieme ciao ragazzi alla prossima.

Questo racconto è stato letto 1190 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Ricerche Frequenti: