La sauna del 8 Marzo con Elena by Alessandra 1984 [Vietato ai minori]




La sauna del 8 Marzo con Elena di Alessandra 1984 New!

È’ domenica 8 Marzo mattina, ancora io non sono pronta Elena suona il campanello….quest’anno la serata delle donne la organizzata lei, stasera grande festa.
Abbiamo fissato di ritrovarci stamattina per una sauna rilassante nella palestra dove va lei abitualmente. Lei è passata a prendermi io indosso la mia tuta da ginnastica e nella borsa ho l’occorrente per fare la doccia e cambiarmi dopo la sauna.
Arrivate alla palestra noto stranamente che ci sono pochissime persone…penso fra me bene così posso stare un po’ più intimamente con Elena in sauna.
Ci consegnano le chiavi dell’armadietti e poi io e Elena ci dirigiamo negli spogliatoi, già mentre ci spogliamo un po’ mi eccito nel vederla nuda….Elena è bellissima…..
Lasciate le nostre cose negli armadietti con gli accappatoi in dosso e gli asciugamani andiamo nella sauna.
Entriamo non è grandissima ma non essendoci nessuno praticamente è tutta per noi. Posizioniamo gli asciugamani e poi ci sediamo una difronte all’altra e iniziamo a parlare. All’inizio parliamo dei nostri boy, poi quando iniziamo a rilassarsi ci sdraiamo entrambe a pancia in giù’, parliamo un altro po’ del più e del meno e poi prese entrambi dal rilassamento nella sauna cala il silenzio, chiudo gli occhi e mi faccio cullare dalla musica in sottofondo.
Ad un tratto sento aprire la porta, apro gli occhi e vedo che entrano tre ragazzi completamente depilati sui 22/24 anni, per un attimo attirano la mia attenzione per i loro fisici atletici. Con l’asciugamano ancora in vita si siedono fra noi, uno in fondo ai miei piedi e gli altri due sullo scalino sotto di Elena……penso fra me, addio tettate’ con Elena…..che palle con tutto il posto che c’è proprio fra me e Elena questo si doveva mettere……
Comunque decido di non farmi rovinare la giornata quindi guardo Elena e richiudo gli occhi e torno a rilassarmi. Dopo qualche minuto sento una mano accarezzarmi una gamba, credo che sia Elena che si è spostata ed è venuta più vicino a me, anche perché sento che delicatamente mi alza la gamba e inizia a massaggiarmi un piede…….,Elena sa quanto mi piace e mi eccita questo……sento che inizia a massaggiarmi dal collo e viene giù verso le dita, le sento tirare una a una, le massaggia……..mmmmm mugolo per il piacere che sto provando……di risposta sento succhiarmi il pollice e alluce mentre la mano mi massaggia le altre dita……mmmm….rimugolo di nuovo…..poi mi ricordo che non siamo sole, apro gli occhi e mi giro all’indietro e mi rendo conto che non è Elena ma il ragazzo che e’ seduto accanto a me….lo vedo e’ in piedi con il mio piede in mano…..rimango per un attimo sbigottita e lo allontano spingendolo con l’altro piede, mi giro e mi copro con l’asciugamano, Lui mi sorride e con lo sguardo mi indica verso Elena, mi giro e vedo Elena che sta spompinando il biondino che si è posizionato di fronte a lei mentre con una mano sta segando l’altro che gli si è messo di fianco…..
Mi rigiro verso il ragazzo, non lo vedo più, si è spostato, adesso è seduto uno scalino sopra di me ci guardiamo, noto la sua erezione anche se ancora è trattenuta dall’asciugamano che ha in vita ……..tutta questa situazione mi sta eccitando un casino…….Gabriele così si chiama…..apre l’asciugamano e scopre il suo cazzo, io mi ritrovo inginocchio su lo scalino sotto di lui con il suo cazzo che mi svetta a pochi centimetri dalla faccia….non è grossissimo, ma è’ ben messo ed è completamente depilato….
Gabriele mi prende per testa e mi tira verso di lui, io faccio finta di fare resistenza, con le mani mi appoggio alle sue gambe e inizio a leccare il suo cazzo,
faccio scorrere la lingua lungo tutta la sua asta su e giù, gli lecco e succhio le palle mi piacciono perché sono senza peli, poi risalgo con la lingua gioco con la sua cappella mentre con una mano lo sego lentamente, il cazzo di Gabriele e’ diventato durissimo, ad ogni tocco della mia lingua vibra……sento Gabriele mugolare per il piacere……apro la bocca e lo inizio a spompinare, mentre lui asseconda i miei movimenti.
Lo lecco e lo succhio, faccio scorre il suo cazzo tutto dentro la mia bocca, lo succhio lentamente risalendo fino a metà e poi torno giù……sento Gabriele mugolare e ansimare…..sentire che a lui gli piace mi eccita ancora di più…..sento la mia saliva colarmi ai lati della bocca, mentre io melo spingo giù nella gola, Gabriele spinge con il bacino, sento la cappella del suo cazzo battere nelle mie tonsille, lo blocco con le mani e risalgo succhiando lentamente, Gabriele ora geme ad alta voce, quando arrivo quasi in cima sento il suo cazzo che inizia a pulsare, Gabriele gemendo mi dice che sta venendo, io stringo le labbra…..sento i suoi spruzzi battere sul mio palato e la sua sborra riempirmi la bocca, ingoio il più possibile e succhio mentre il suo cazzo vibra tra le mi labbra, sento la sua sborra colarmi dalla bocca sul collo e il mento. Mentre finisco di ripulire il suo cazzo sento Elena mugolare dal piacere mi giro e la vedo che sta sopra al ragazzo che spompinava, se lo sta facendo a smorzacandela, mi guarda ma non mi vede, e’ completamente presa dal piacere sul suo viso si leggono espressioni di godimento. Mentre Gabriele si stende sullo scalino sento qualcuno che mi tocca e accarezza da dietro, io mi alzo dallo scalino e mi giro, vedo che è Simone il ragazzo che Elena stava segando, mi bacia mentre con una mano inizia toccarmi la fica, sento due delle sue dita entrarmi dentro mentre con il pollice preme sul mio clitoride…..gemo e fletto le ginocchia dal piacere………sono fradicia e completamente aperta dall’eccitazione, lo voglio dentro di me…..voglio godere come sta godendo Elena…….tocco il suo cazzo, è durissimo……le mani di Elena hanno fatto un buon lavoro…….i nostri sguardi si incrociano, mentre lo guardo gli chiedo di scoparmi…..Simone non mi dice niente, rimane lì a guardarmi io mi giro e mi piego in avanti appoggiando le mani su uno dei gradini mostrandogli oscenamente la mia fica è il culetto e inviandolo a scoparmi…..ormai ho perso completamente ogni freno inibitorio……..Simone non se lo fa ripete e dopo poco sento la cappella del suo cazzo aprire le mie grandi labbra e con una spinta forte e decisa lo sento entrarmi tutto dentro, per un attimo mi manca il fiato per il troppo piacere……gemo ad alta voce…..Simone si ferma per un attimo, poi lo sento uscire lentamente da me quasi completamente e poi rientrare con più violenza, io mugolo e ansimo per il piacere, ad ogni sua spinta la mia libidine e il piacere aumenta, nel silenzio della sauna si sente il suo corpo sbattere sulle mie mele, e’ bravissimo….mi sento afferrare per il seno, palpa e strige i capezzoli quasi a farmi male, sento il mio orgasmo arrivare, lo incito a continuare e a non fermarsi. Il suo ritmo aumenta, le sue spinte sono più forti e profonde …..un brivido mi attraversa tutta sento l’orgasmo che mi travolge, mugolo e gemo ad alta voce. Simone continua a spingere, io mi aggrappo forte allo scalino, sento la mia fica pulsare e il ventre tremare senza controllo. Le mie gambe tremano mentre Simone continua a muoversi dentro di me….lo sento mugugnare e stringermi forte i capezzoli, quasi meli strappa…..sento che sta per venire, gli dico di uscire ma non faccio in tempo…..lo sento mugolare e venire dentro di me…..anche se non volevo però è bellissimo sentire la sua sborra calda che mi riempie…….sento il suo cazzo pulsare e spruzzare dentro di me…..ha un orgasmo violento ma non lunghissimo, lo sento ansimare e mugolare. Poi si ferma, lo sento uscire da me, io rimango in quella posizione, cerco di riprendermi, sento dalla mia fica grondare la sua sborra la sento colare giù tra le mie gambe. Mi siedo sullo scalino, con una mano mi tocco la fica per togliere un po’ di sborra che mi cola e mentre mi lecco le dita guardo Elena che è sdraiata accanto al ragazzo che si stava scopando. Simone steso sullo scalino sotto di me, e Gabriele è steso accanto a me, Elena si alza viene si siede cavalcioni su di me, ci abbracciamo, iniziamo a baciarci e accarezzaci…..sento la sua lingua e le sue labbra sul mio collo….Elena in un orecchio mi sussurra ti voglio….La mia eccitazione sale di nuovo alle stelle, e lo stesso effetto lo fa anche ad i ragazzi che sono lì…..
Simone si mette tra di noi, Elena si sposta, Simone mi gira la testa verso di lui, sento l’odore del suo cazzo e la sua cappella sulle mie labbra, apro la bocca e lo inizio a spompinare mentre sento la lingua di Elena scorre giù dal il mio collo passare tra i miei seni e arrivare giù alla mia fica. La sento passare sulle mie grandi labbra aprirle e entrarmi dentro…….gemo e mugolò con il cazzo di Simone in bocca……mi abbandono ai baci di Elena sfogando la mia libidine sul cazzo che ho in bocca…..sento che sto quasi per venire ma Elena si ferma, Simone mi tira verso di lui mi ritrovo a quattro zampe fra due scalini con la testa fra le sue gambe, sento Elena bisbigliare qualcosa poi qualcuno mi afferra da dietro, mi giro c’è Elena sta spompinando Stefano, gli insaliva per bene il cazzo……ormai capisco quello che mi sta per succedere…….Simone va da Elena io mi distendo il più possibile e metto in bella mostra il mio culetto, spero di non sentire male, il cazzo di Stefano non è lungo ma è bello tozzo….sento Stefano allargarmi le mele e sputare sul mio buchino….un brivido mi attraversa…..sento il suo cazzo strusciare sulle mie grandi labbra e poi lo sento entrarmi dentro….,è bellissimo mi sento di nuovo piena, Stefano mi scopa lentamente, sento il suo cazzo scorrere dentro di me e aprire le pareti della mia fica,…..mugolo e ansimo per il piacere……sento le sue mani accarezzare le mie mele e poi uno due dita allargare il mio buchino e entrarmi dentro…..un brivido mi attraversa tutta…….Stefano si ferma lo sento uscire, i miei buchi per un attimo sono vuoti, neanche il tempo di dire qualcosa che sento la cappella del suo cazzo puntare al il mio buchino e entrare dentro di me lentamente, Stefano mi stringe per i fianchi e spinge…….io cerco di rilassarmi anche se sono travolta da una valanga di emozioni……mi sento aprire lentamente……Stefano si ferma, il suo cazzo è entrato fino a metà….da una spinta decisa, sento il suo cazzo entrare tutto dentro di me…….una brivido percorre tutto il mio corpo mentre sento un dolore lancinante….mi sembra un cazzo enorme…..mi sento come squartata in due……urlo per il dolore…..Stefano mi stringe forte i fianchi e continua a muoversi dentro di me, lo sento scorrere su e giù dentro di me, le sue spinte sono forti e profonde, cerco di divincolarmi per rallentare il suo ritmo ma Stefano mi blocca……mi reggo allo scalino per reggere e contrastare le spinte di Stefano. Sento un urlo soffocato, mi giro è Elena, la vedo, è tra Gabriele e Simone, Gabriele la sta inculando mentre Simone gli scopa la bocca, forse la vista di Elena in quel modo o forse perché il mio culo si sta abituando piano piano al cazzo di Stefano ma sento che il dolore piano piano lascia il posto al piacere…..mi piace, mi rilasso e inizio ad assecondare le sue spinte, Stefano se ne accorge e rallenta il ritmo, ora sento il tutto il suo cazzo scorrere dentro di me, lo sento quasi uscire completamente e poi rientrare tutto dentro di me…..mi piace….mentre Stefano continua a scoparmi il culo mi tocco anche la fica.
Inizio a mugolare dal piacere senza neanche accorgermene…..mugolo e ansimo…..Il ritmo di Stefano aumenta d’intensità, le sue spinte sono sempre più forti e profonde, mi fa male ma capisco che sta per venire…….accompagno i sui movimenti ondeggiando il bacino…..Stefano sembra apprezzare, lo sento mugolare dal piacere….il suo cazzo che inizia pulsare, è accompagnato da mugugno di piacere lo sento venire…..sento spruzzare fiotti di sperma calda nel mio culetto, mi sento riempire l’intestino e il culetto da una quantità spaventosa di sborra. Il ritmo di Stefano diminuisce continua a muoversi ma in modo scomposto, lo sento mugolare e ansimare…….si ferma e lo sento uscire, io mi sdraio sullo scalino della sauna, Elena è lì in piedi a godersi lo spettacolo ormai da qualche minuto, mi sorride, e come se non fosse successo nulla di eccezionale, mi dice che si è fatto tardi e che dobbiamo tornare a casa, io mi alzo e la seguo, uscendo sento colare da tutti i miei buchi la sborra di quei ragazzi sconosciuti rimasti soli nella sauna…..
rovaia@virgilio.it

Questo racconto è stato letto 179 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Ricerche Frequenti: