La ragazza delle pulizie




Racconto erotico etero Erik La ragazza delle pulizie Racconti erotici,
storie porno,
letteratura per adulti,
narrativa a luci rosse,
letteratura erotica di qualità
fantasie sessuali e confessioni completamente gratuite

Scritto da Erik,
il 2015-07-31,
genere etero

Ciao ragazzi questa è la storia che mi è successo qualche mese fa…
Ho 30 anni e faccio la guardia presso un istituto professionale della mia regione.. tutto è successo il mese scorso.. era un pomeriggio molto caldo …circa le 16.30… tutti al.mare eccetto io che prestava servizio presso.lo stabile ormai vuoto perché tutti tra alunni insegnanti e personale erano andati via… ero pronto per rilassarmi alla grande dentro una delle tante stanze climatizzate… chiusi i cancelli porte e impostati gli allarmi ero bello spaparazato in una stanza quando al telefono mi arriva un messaggio. .. erano le ragazze delle.pulizie che dovevano fare il.turno pomeridiano..avevano cambiato turno e il collega non mo aveva avvisato …comunque .. al.che esco fuori per aprire il cancello e scopro che le ragazze in verità era solo una … Sara. .. come la.vedo le chiedo come mai sola… lei sorridendo mi dice che la collega non si è svegliata e allora ha deciso di far da sola.. io gli rispondo ok ok perfetto tranquilla anzi così mi fai compagnia … la accompagno dentro e lei inzia a fare il suo lavoro… siccome era in teoria fuori dal suo orario consono di lavoro era vestita in modo comodo per poi cambiarsi li a lavoro… indossava dei leggings bianchi che facevano intravedere il suo stupendo culo sodo e una canottiera azzurra senza regiseno. … con una 3 abbondante e soda… ha circa 22 anni quindi molo giovane..è ai piedi dei sandaletti con le Ughie smaltate… io avevo già la sua fissa in testa da un po però non avevo mai fatto caso …ma in quel momento mi sn venute in mente le peggiori porcate …. lei mi gusrda e mi dice che deve cambiarsi …. entra nello stanzino che ha una finestrino che da su un cortile… lei come entra dentro io corro da dietro per spiarla…. come arrivo alla finestra si sta spogliando..lo fa in una maniera sexy … come si sfila i leggings mostra il suo bel culo… sodo… porta un tanga invisibile …cosa darei per essere li dentro. ..sicuramente ad un certo punto capisce di essere osservata perché gira lo sguardo verso la.finestra ma.il vetro e oscurato e non mi vede…ma penso abbia intuito …. io torno all mia postazione eccitato perso… ho il cazzo che pulsa e non riesco a nasconderlo dietro la divisa… lei esce dallo stanzino con indosso solo il grembiule …per di più sbottonato i primi due bottoni e con uno spacco che fa intravedere le cosce. .. c’è caldo molto caldo. … inzia il giro delle aule fin che dopo 15 minuti sento un tonfo… raggiungo l’aula da dove era provenuto il rumore e vedo lei sopra una sedia che cerca di prendere un bastone da sopra un armadio… mi avvicinò e le faccio …BHUU.. lei si spaventa e mi fa… sei un coglione ahaha e ridiamo… invece di farmi paura aiutami a prender quello …. allora la prendo per le gambe e la sollevo di qualche centimetro me raggiungere in bastone. .. praticamente ho il suo culo in faccia .le mi mani sono sulle sue cosce e il suo profumo mi sta facendo eccitare a mille… decido di fare una cszzata le sollevo la divisa e le metto la faccia tra le cosce. .. lei in primo piano cerca di allontanarmi e mi dice cazzo fai sei matto…. io inzio a leccarle la figa e il culo da dietro. .. appena sente la lingua dentro di lei sta zitta e inzia a mugugnare…. con una mano mi spinge la faccia sempre più dentro… io lecco come un forsennato. .. con le mani le tengo le.natiche allargate per leccare meglio…lei poi si gira e vuole che la lecco davanti…. è sempre.sulla sedia e io sotto. … mente continuo a leccarla la prendo e la.porto sulla scrivania… lei mi strappa la camicia di dosso mi sbotona i pantaloni mi sgancia la cintura della pistola e mi gusrda… io senza dirle.niente le apro la figa e lo metto dentro. … fino in fondo… spingo tutto …. lei geme. .. è mi fa… scopami forte dai… come se ti avessi fatto qualcosa fammi male…. le.do una sberla e le.dico …stai zitta e pensa a godere … nn ti voglio sentire shhhhh. … è le tappo la bocca con la mano… alterno a scoparla e leccarla. .. la.sputo nella figa e nel culo… le sollevo le gambe e continuo a scoparla. .. allora lei lo toglie e se lo.pianta nel culo…. lo vuole dentro… però è chiuso.. allora inizia prima con un dito poi due …al che lo rimette dentro… mamma che goduria ..ha indosso anxora il camice ed è sdraiata sulla scrivania …. quelle tettone ballano… le succhio con gusto… una io e una lei…. le mie palle sbattono sul suo culo…….. dopo poco la giro…. pancia sulla scrivania e gambe all’aria …. allargo le natiche e lo metto nel culo… ora entra tutto… è aperto al massimo. .. lei viene dopo poco e io con lei dentro il culo… continuo a spingere fin che nn mi fa male… è sfondato ormai… lo tolgo la Giro e le dico ora lo pulisci bene bene… nn voglio vedere neanche un goccia.. le prima se lo passa fra le tette e poi lo lecca con gusto…. la.prendp per le.guancie e le dico..da come ti ho visto sapevo che eri una porca e che mi volevi…. è ora shhhhhhhhh silenzio e lavora…. lei con due occhioni mi dice mm mm ….

Questo racconto di Erik
è stato letto

2
5
7
0

volte


Segnala abuso in questo racconto erotico

Ultimo racconto erotico inserito


segnalibro

Racconto erotico casuale

Per portare alla vostra attenzione racconti erotici che altrimenti non andreste a cercare, perché spesso il caso è molto più eccitante del semplice trovare.

Mia zia Ro
genere: incesti


segnalibro

Copyright © 2009-2015 Erotici Racconti – Tutti i diritti riservati

cookies policy

Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l’utilizzo.

Questo racconto è stato letto 1791 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Ricerche Frequenti: