La mia lei




Quella sera, non dico stanco del lavoro perché momentaneamente sono disoccupato, rientro a casa dopo una passeggiata e una cena veloce, mi infilo nel letto sempre assorto dai miei pensieri, non noto la mia ragazza (bella ragazza) li davanti al letto in perizoma e reggiseno una bella settima di seno e sedere a mandolino, purtroppo non adora il sesso anale ma me lo concede di rado, comunque nn era una di quelle sere che poi in verità se nn è rilassata e partecipe anche la donna nn sono stimolato..si infila nel letto con me e con disinvoltura allunga la mano sui miei testicoli e comincia a massaggiarli; a tirare la pelle in modo sensuale, si accorge che sono eccitato e che fingo il niente fosse…il massaggio nn smette anzi allude ad avere sonno e posa la sua testa sul mio ombelico lateralmente con la bocca ad un cm dalla mia cappella che sente il suo caldo profumo, mentre le sue mani si spostarono sull asse imponente e cominciava a muovermi la pelle su e giù con delicatezza, le misi le mani dietro la testa spingendola possentemente verso il mio pene, nessuna resistenza quella sera era piu troia del solito, ingorda, sentivo la sua lingua scivolare sue e giu per l asse, la sua saliva che mi volava per le palle, che ancora massaggiava, la sentivo divorare il mio pene come fosse in ballo la sua vita, eccitante, il mio pene ormai impazzito dentro la sua bocca era pronto per venire lei se ne era accorta, si tirò su e me lo segó con lo sguardo di una assetata vogliosa, poco dopo sentivo salire il mio sperma fino ad uscire a spruzzi potenti dentro la sua bocca che faceva su e giù aiutandosi lentamente con le mani, io tremando e ansimando faccio gli ultimi piccoli spruzzi mentre delicatamente con la lingua mi pulisce la cappella…..si alza mi sorride e fa gesto come per dire da 1a10?

Questo racconto di adilsonbianucci..
è stato letto

2
1
9

volte

Questo racconto è stato letto 481 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Ricerche Frequenti: