Il WC questa volta non ci fu 3




Scritto da cristoforo,
il 2015-07-09,
genere gay

Il terzo giorno ci incontrammo di nuovo nel Viale Col di Lana. Ma dato che era pomeriggio Adolfo decise di portarmi nel centro della città a prendere un bel gelato. Il posto si chiamava Piazzetta della Pattari , ed io non c’era mai stato. Nel centro della piazzetta c’era un bellissimo posto per prendere il dessert. Vanilla Gelati Italiani. Per la verità , riguardandolo bene ,non era proprio bellissimo questo posto, ma il gelato era proprio e.c.c.e.z.i.o.n.a.l.e!!!! Adolfo si prese una vaschetta piena di diversi gusti ed io, mi presi un cono molto grosso pieno di cioccolata e crema!…Poi , dato che c’era spazio , ci mettemmo a sedere fuori nella Piazzetta. Stava iniziando a piovere ma eravamo seduti sotto un grande tendone..bianco. Voglio ricordare che questa volta non andammo nel WC WC. Era qualche minuto che leccavo il gelato , quando Adolfo..disse ..seccamente!! Lo lecchi bene quel cono!! Io risi…e leggermente cominciai a far scorrere la mia lingua sopra al cono, poi lo inumidivo e piano piano lo assorbivo infilandolo nella mia bocca! Sei proprio un pompinaro, disse Adolfo a voce bassa! Cosa dici…per il fatto che lo lambisco e lo tocco leggermente ..ti faccio eccitare? Il gelato mi piace moltissimo e me lo mangio in questo modo e continuavo a adulare il cono. Ad un certo punto Adolfo disse che bisognava andarsene ! Capì cosa voleva…Salimmo in macchina e via a grande velocità. Passarono almeno venti minuti, poi vidi in lontananza un bel boschetto..e sicuramente si fermerà pensai! Infatti rallentò la velocità della sua macchina e poi mise la freccia a sinistra ed entrò nel piccolo bosco! Pioveva abbastanza forte e li dentro non c’era proprio nessuno . La strada che ci aveva portato per fare sesso si chiamava Via Filippo Corridoni e sull’altro angolo c’era una strada che si chiamava Via Conservatorio. In quale secondaria non ci passavano ne macchine ne biciclette! Come fai ha trovare questi posti?
Gli studio rispose! Adolfo lo vedevo più eccitato delle altre volte…In un attimo aveva tirato fuori il suo immensurabile attrezzo..E, senza tanti problemi mi disse di girarsi…!! Aspetta mi devo spogliare!! Non mi importa, girati e abbassati i pantaloni! Sto scoppiando!! Dovetti farlo subito , mi mise a quattro zampe e tenendomi per i fianchi , mi penetrò!!! Mmmmmmmmm disse Adolfo!! oooooooooo dissi quando la penetrazione arrivava alla profondità del godimento. Mammamia lo stimolo della mia prostata mi faceva impazzire. Adolfo lo chiamavo ..” amore ” e lui mi chiamava “vacca”. Non durò tantissimo questa scopata, ma il terzo giorno di sesso fu la più bella. Non so come , ma mi era sembrato che il suo grosso cazzo fosse più grosso e più duro degli altri giorni!! Forse non era così…ma sembrava proprio vero!! Quel sessantenne era un fenomeno..ed io non voglio perdermelo!!!!

Questo racconto di cristoforo
è stato letto

8
5
4

volte

Questo racconto è stato letto 347 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Ricerche Frequenti: