IL VILLAGGIO DEL PIACERE by saldeco [Vietato ai minori]




IL VILLAGGIO DEL PIACERE – 1° capitolo – di Scrittore Eros

Marcello e Sara, una coppia bolognese di trent’anni, erano arrivati da qualche ora nel villaggio turistico della Calabria. Il posto era meraviglioso: un promontorio sul mare con tutti i bungalow, che guardavano verso l’orizzonte blu, ed una spiaggia di sabbia finissima delimitata da due alte scogliere, che si immergevano in un mare cristallino. Il villaggio era uno dei luoghi più esclusivi d’Italia per vivere il nudismo ed il naturismo in santa pace. Non poteva soggiornare chiunque solo persone conosciute. Non era una questione di soldi per i proprietari ma solamente di riservatezza.
La giovane coppia aveva tanto desiderato quella vacanza dopo un anno di lavoro senza sosta. I due erano sposati da un anno, lei commercialista, lui avvocato ed erano una coppia che si completavano dal punto di vista caratteriale. Sara era molto più esuberante, vivace, sempre pronta a fare nuovo conoscenze ed esperienze, mentre Marcello era un tipo più taciturno, riflessivo, solitario. Entrambi avevano un fisico molto allenato perché insieme facevano nuoto, palestra, bici. Sara era rossiccia di capelli, una terza di seno ed un fondoschiena tonico e senza assolutamente smagliature. Marcello, bruno con i capelli corti, aveva un corpo da far invidia a molti uomini. Erano anche nudisti convinti e già per un paio di anni consecutivi avevano fatto le vacanze in luoghi dove si poteva stare nudi tranquillamente.
I due mentre erano nel loro bungalow a disfare quei pochi bagagli che si erano portati dietro furono richiamati da una giovane voce femminile. Era Francesca, figlia dei proprietari del villaggio, una ragazza piccolina, un metro e cinquanta, ma che aveva un corpo armonioso e provocante nelle sue movenze.
Francesca: “Scusate, vi disturbo ?”
Sarà andò verso la vetrata del bungalow e scostò la tenda bianca che impediva di vedere dentro.
Sara: “No, non disturbi…prego…ciao io sono Sara.”
Francesca: “piacere io sono Francesca, do una mano ai miei nel villaggio…vi rubo solo un secondo…volevo dirvi che il ristorante è aperto dalle 12 fino alle 14 e potete usufruire di tutti i servizi, dall’escursioni in barca, al centro fitness, dai campi di tennis alla piscina, dal massaggiatore ai corsi di cucina che facciamo ogni settimana. Inoltre è all inclusive perciò potete prendere quello che volete ai bar.”
Mentre parlava Sara si accorse che la ragazza guardava con interesse la sua nudità. Vedeva che la giovane le osservava i seni, i capezzoli, le gambe ma soprattutto la fica completamente depilata.
Sara: “grazie, …grazie di avercelo detto, ne approfitterò sicuramente. Grazie ancora.”
Francesca: “non c’è di che…allora buona giornata e buona permanenza spero che vi troviate bene…a dopo…”
Sara rientrò nel bungalow e rivolgendosi a suo marito disse: “hai sentito ? ci sono tante cose da fare…bello…questo posto mi piace veramente…”
Marcello: “è sicuro che ne approfitterai…non stai mai ferma un attimo…ehehh…comunque facciamo presto che voglio tuffarmi a mare…”
Sara: “si anche io…ah comunque hai visto che carina la figlia dei proprietari ? veramente carina…”
Marcello: “non è che ho visto bene, ero dentro…comunque sbrigati…andiamo in spiaggia.”
Marcello e Sara dopo aver sistemato le loro cose si avviarono con i loro asciugamani verso la spiaggia. Notarono che il villaggio seppur grande di estensione non aveva tanti bungalow, al massimo erano una quindicina. Notarono anche che tutti i particolari erano curati nei dettagli: dai prati all’inglese alle piante potate, dai vialetti alla struttura che ospitava tutti i servizi. La spiaggia era attrezzata con una ventina di ombrelloni e lettini e c’era anche un bar molto carino, che diffondeva una musica dolcissima ad un bassissimo volume, per no disturbare. Non c’erano molte persone a prendere il sole o a fare il bagno. Videro un paio di famiglie con figli grandi e qualche coppia sistemata qua e la.
Poggiarono i loro asciugamani su due lettini ed insieme si avviarono verso l’acqua. Per un pò nuotarono ammirando i fondali ed il mare trasparente, poi si fecero qualche coccola e ritornarono su per distendersi al sole. Sarà mentre distesa a pancia in giù si abbronzava ai raggi solari notò con curiosità uno strano via vai di persone, giovani ed adulte, che si appartavano dietro gli scogli. Osservò incuriosita e si ripromise di andare a vedere più tardi.

Questo racconto è stato letto 567 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Ricerche Frequenti: