Il fratello di mio padre




Scritto da Debby22,
il 2015-10-01,
genere incesti

L’ho conosciuto al mio ventesimo compleanno,non ha mai avuto un bel rapporto con mio padre.. Eppure mio zio aveva un’aria così spensierata da trasmetterla a chiunque,anche a me,tornata single da poco. Era molto affascinante,alto ,moro, pizzetto, carnagione scura,odorava di sigarette misto Calvin Klein.. Delizioso. Con la sua parlantina mi ha incantata fin da subito,le sue battutine lasciavano il segno su di me giorno dopo giorno.. Durante le feste natalizie rimase a casa nostra,non era sposato ne fidanzato ma sicuramente un incandescente latin lover.. La sua camera ,anzi,la stanza degli ospiti era diventata il suo alloggio quel Natale e l’idea di averlo così vicino la notte non mi faceva chiudere occhio.. Mi occupavo delle pulizie di casa e non vedevo l’ora di entrare nella sua stanza.. Fatalità quel pomeriggio nevicava e mio padre dovette fermarsi alla fiera di Milano a causa del mal tempo. Sarei rimasta sola a casa con il mio adorato zio e con mio fratello 10 anni più piccolo di me. Mentre pulivo e mi accingevo a sistemare il letto entrò mio zio nella camera e mi sorprese ad annusare il cuscino dove aveva dormito.. Perplesso mi chiese ” vuoi tenerlo nella tua stanza?” e sorrise.. Rammaricata mi scusai,ero rossa in viso, mi vergognavo. Feci per correre fuori dalla stanza ma si mise davanti alla porta e con un ghigno alla bocca disse “no cara, non vai da nessuna parte” ,chiuse la porta a chiave.. Ero spaventata ma l’eccitazione superava la paura.. Prese a giocherellare con il laccio dei sui pantaloni sportivi.. “io non volevo toccare nulla,scusa zio”, lui piegò la testa di lato e sorrise .. Il silenzio era imbarazzante.. “immagino che tu voglia qualcosa bambina o erro”.. Lo guardai intensamente,avevo voglia di toccarlo di possederlo ma allo stesso tempo mi rendevo conto che tutto questo era sbagliato.. Stavo scivolando nel peccato perché ero consapevole che se avessi esternato ciò che provavo lui sarebbe stato consenziente.. Mi feci coraggio e risposi ” voglio che tu venga a letto con me,adesso, sono qui e voglio essere tua”.. Lui sorrideva compiaciuto quasi a prendermi in giro.. Ad un tratto il suo sorriso scomparve e la sua mano prese a massaggiare il suo cazzo che cresceva nel pantalone.. Mi misi sul letto e inizia con l’aprire le gambe e a toccarmi esattamente come stava facendo lui.. “”spogliati ,su” disse con voce eccitata.. Mi sfilai i pantaloni e lui di avvicinò a me, passava le mani nei miei capelli e mi faceva succhiare le sue dita.. Io stavo bagnata e mentre mi toccavo sentivo il rumore dei miei umori ,stavo bagnando il letto.. Presi l’iniziativa,abbassai i suoi boxer e cominciai a leccare il cazzo di mio zio mentre lui godeva sotto la mia lingua. Era grosso e duro e lo volevo dentro .. Si stese su di me, mi aprì le gambe e con un colpo secco entrò nella mia figa.. ” sei bellissima é da giorni che voglio scoparti,ti voglio” .. Più spingeva e più gemevamo forte. Mi teneva per i capelli ,mi respirava addosso,la sua saliva colava nella mia bocca.. Era una fusione perfetta di piacere e peccato, il gusto del proibito,l’eccitazione saliva. Tutto reso più hot dalla consapevolezza di sbagliare.. Eppure più ci pensavo più il mio corpo fremeva sotto il suo.. L’orgasmo mi invase, lo sentivo nella figa,nella testa,negli arti e nel cuore. Amavo quell’uomo amavo mio zio.. “Sto venendo tesoro mio,godoooo” , il suo sperma mi riempì completamente,caldo denso.. Rimanemmo stesi l’uno sull’altro tutto il pomeriggio. Un pomeriggio meraviglioso in cui entrambi assaporammo il frutto proibito.. Ancora oggi la relazione con mio zio continua ,facciamo l’amore appena la situazione ce lo concede . Ci amiamo alla follia anche se la nostra storia rimarrà un segreto per sempre…

Questo racconto di Debby22
è stato letto

2
5
8
0

volte

Questo racconto è stato letto 518 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Ricerche Frequenti: