Il balcone 2




Salve a tutti,vorrei ringraziare chi ha risposto al mio racconto,siete molto gentili ma per me per ora è molto difficile rispondere tramite email.Non perché non voglia ma ho sempre rispettato mio marito,ho un etica sulla famiglia molto alta e credetemi stare qui a scrivere su questo sito per me è già un tabù..A 53 anni non è facile ritrovarsi a raccontare simili episodi,magari dovrei far la nonna ma credo che i peccati reali siano altri.Ho pensato molto a ciò che mi è accaduto e forse ho pensato che avevo esagerato a comportarmi in una simile maniera.non ho mai dato modo a nessuno di pensare di me in modo malizioso,ho sempre portato un abbigliamento molto tradizionale per cui per me tutto ciò era stato davvero pura follia.Di recente,ad un compleanno,delle mie colleghe di scuola mi avevano regalato biancheria intima un po spinta lontani dai miei canoni.Ovvero autoreggenti neri e perizoma nero in pizzo coordinato con il reggiseno addirittura con reggicalze.Al che alla vista di un simile regalo ridemmo ed io in particolare dissi che un regalo simile non l avrei mai indossato.un sabato era il compleanno di mia sorella e doveva festeggiarlo ad un ristorante,e decisi con molti dubbi di indossare quell intimo.Il pomeriggio mi recai dall estetista dove diciamo levai un po di peluria che a 50 anni ce ne molta😂😂😂.la sera un po timida indossai l intimo e guardandomi allo specchio sembravo una battona😂😂😂😂 misi un abito di quelli con la gonna largo nero e andammo al ristorante.mio marito è un uomo molto serio e distinto per cui ero molto attenta che non si vedessero gli autoreggenti.Nel pieno della serata iniziammo a ballare e dimenarci e mi accorsi che mentre ero seduta per riposarmi,un mio cugino si abbassò e mi guardo’ in mezzo alle gambe.Ero distratta e avevo appena le gambe aperte,si accorse dell intimo tanto che non mi toglieva più lo sguardo di dosso.Diventai rossa dalla vergogna,avevo paura lo dicesse ai suoi fratelli,allora chiedi a mio marito di andarcene.Arrivammo a casa e andai in bagno per lavarmi e mettermi il pigiama,mio marito non poteva vedermi così,e quando ritornai lui stava già russando.il giorno dopo lui ando’ a lavoro e io avendo giornata libera ne approfittai per pulire casa.ero in pigiama e da sotto avevo sempre lo stesso intimo,uscii nel balcone per sbattere il lenzuolo e mi accorsi che quel ragazzo era fuori a fumare.feci finta di nulla,e dandoli le spalle mi abbassai per raccogliere la molletta.il pigiama è di quelli aderenti per cui avrà notato la forma del perizoma e del mio sedere.tanto la paura e l adrenalina che tremavo,rientrai in casa per vedere se lui era sempre li,vidi se c erano altri e tornai in camera da letto e pensai se quello che stessi facendo fosse giusto.mi levai il pigiama e indossai la camicia da notte,prima di uscire controllai se fuori ci fosse qualcuno e uscii.ero molto goffa ma senza pensarci facendo finta di pulire i vetri mi piegai e gli offrii quello che io non avrei mai pensato di fare.ero vestita da battona facendomi quadrare da un ragazzo che poteva essere mio figlio..il perizoma era molto stretto per cui la vista del mio sedere era molto evidente,con un po di cellulite ma tonico.avevo mille pensieri e il fatto di sapere che un altro uomo che non fosse mio marito mi stava spiando mi faceva sentire donna.entrai per vedere se lui era li, ma non lo vidi,allora mi misi a spiare dall altra finestra dietro una tenda.e lui era sul divano con le gambe aperte e….vabbè avete capito..non credevo ai miei occhi..allora uscii e continuai a fingere di pulire,il gioco mi fece perdere il controllo.non ero in me,senza pensarci mi tolsi il perizoma e rimasi in autoreggenti.tremavo tutta,mi sentivo il cuore a mille allora uscii e nel piegarmi diedi il mio corpo a lui.stetti 5 minuti e ritornai a spiarlo,lui inizio’ a fare sempre più forte finché lo vidi prendere dei tovaglioli.non so se lui mi aveva visto spiarlo ma rimase lì fermo.io ero offuscata dai pensieri e dal piacere,mi recai in camera da letto e mi misi sul letto.in 53 anni non avevo mai e dico mai fatto un simile peccato.mi passai un dito sopra e mi accorsi di quanto il piacere aveva raggiunto tutti in miei sensi,erano mesi che non sentivo nessuna mano,chiusi gli occhi e pensando a quel ragazzone sfiorai la parte più intima,il clitoride.avevo il dito bagnato e con il lento movimento entrai con un dito dentro,sentii un fuoco di piacere ma misi poco perché un orgasmo violento mi raggiunse.mi spingevo con il sedere tanto il piacere,sentivo gli umori uscire dalla mia vagina.mi distesi sul letto aspettando che il forte piacere piano piano andasse via.mi sono ricomposta per paura dell arrivo di mio marito e sono scesa a far la spesa.Qualcuno di voi penserà che sono una donna volgare e esibizionista ma credetemi non ho mai avuto neanche un attimo di questi in 53 anni.In questo periodo mi sento molto fragile ed il fatto di non sentirmi desiderata dal mio uomo mi crea davvero tanto benessere.non vi nego che mi sento ancora tanto giovane e magari vorrei provare sensazioni nuove ma la mia educazione e il mio forte attaccamento alla famiglia mi fanno subito cambiare idea.mi scuso con voi se vi appaio molto noiosa,magari siete abituati ad altri tipi di racconto ma per me è un modo per liberare la mia forte insicurezza..grazie a tutti e vi dico che se prenderò coraggio vi risponderò direttamente tramite email.ma qualcuno di voi è di Latina?grazie ancora

Questo racconto di CleliaB
è stato letto

3
1
7
6

volte

Questo racconto è stato letto 398 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Ricerche Frequenti: