Filosofia e Pederastia




Scritto da cristoforo,
il 2015-09-18,
genere gay

Il professore di filosofia ci raccontava l’evoluzione del primo pensiero occidentale , che collegava, relativamente, alla storia antica e, di conseguenza, l’eterna riflessione critica dei comportamenti umani.
Il professore era bravissimo e ascoltarlo era piacevole. Mentre la lezione andava avanti, iniziò ad eccitarmi . Infatti , quando il professore entrò nell’omosessualità e particolarmente nella Pederastia greca, ci indicava la peculiarità di un fenomeno che, consentiva di avere una grande relazione nella riutilizzazione sociale fra due maschi di differente età. In sostanza , il professore, ci raccontava che l’uomo adulto , diventato amante. Invece ,il giovane ragazzo sarebbe diventato amato! La lezione finì e tutti se ne andarono…quando ad un certo punto il professore mi chiamò e mi disse se oggi pomeriggio fossi possibile a tornare per discutere alcune questioni di studio.. Naturalmente accettati…anzi, ero molto contento che il professore avesse un attenzione particolare nei miei confronti . Erano le 17 del pomeriggio quando entrai nella stanza dei professori! Siamo solo noi dissi? Si! Ti dispiace? No! No!.. Bene iniziamo a ridiscutere della lezione di stamani? Cosa hai pensato? Ti è piaciuto la filosofia greca? Si! Mi è piaciuto molto la parte dell’evoluzione del pensiero. E la parte relativa alla Pederastia ..che giudizio dai? Se avessi dovuto rispondere davanti agli altri alunni …sarei stato zitto , o comunque mi sarei controllato. Ma davanti al professore risposi che la Pederastia e l’Omosessualità greca …era molto interessante. In che senso interessante? La libertà!!!….duemila anni fa , in Grecia,erano liberi più di oggi , per lo meno sulla sessualità! Quindi ,tu potresti diventare un passivo / amato? Come vuol dire? Vuol dire ,che ci sarà un passivo/amato insieme ad un attivo/amante! Capivo benissimo cosa voleva dire!! Ma io cercavo di buttare la palla in fallo, anche se ero eccitatissimo e il mio uccello era diventato un pezzo di marmo. Il professore stava continuando a parlare …ma io non sentivo niente. Cominciavo a pensare che mi sarebbe piaciuto provare ad essere un passivo/amante. Vedevo il professore che rideva ed io, che continuavo, a non capire niente! Poi il professore si alzò , andò alla porta , la aprì , uscì un attimo poi tornò dentro e chiuse la porta! Conosci Patroclo? Si! E’ lei che ce l’ha raccontato .. Bene, allora sai cosa devi fare! Non aver paura….siamo soltanto noi!! Ormai lo sapevo che sarebbe andata così…Il professore mi piaceva!! Forza …buttati giù i pantaloni e appoggiati alla libreria.. Madonna, sei proprio eccitato disse il professore! Ci divertiremo… Vidi l’asta del professore con una dimensione eccellente…Allarga bene le gambe…poi mi sputò nel mio ano …e immediatamente senti la sua cappella che tentava di entrare. Ero contento e all’insiema pauroso.. Hai buco è stretto…ma stai tranquillo ti penetrerò…!! L’amato e l’amante stavano godendo nell’aula di filosofia. Patroclo , dopo il forte dolore dello sverginamento….sentiva il piacere della penetrazione del professore. Mi stava pompando come fosse uno stantuffo che scorre all’interno del cilindro , del mio ano!!! Il professore godette per due volte senza mai uscire dal mio culo…Fu un godimento strepitoso tant’è che anch’io godetti. Erano le 19,30 quando uscimmo dalla scuola! Conobbi la bellissima filosofia greca. Due volte alla settimana conoscevo meglio la storia greca ,dal IIV secolo a.c. al 529 d.c. Ma quello che conobbi meglio fu il rapporto sessuale fra il professore e il giovane Patroclo . Decise di chiamarmi così per ben cinque anni e per 500 volte di un sesso spettacoloso. Sono passati 20 anni ….e non sono più riuscito a trovarlo!!! Comunque insisto un giorno lo troverò!!!!

Questo racconto di cristoforo
è stato letto

6
3
4

volte

Questo racconto è stato letto 327 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Ricerche Frequenti: