Esperienze 2 (gay) by ruben [Vietato ai minori]




– Hercìlia, sei ancora in contatto con quel tuo amico mulato?
– Si,(mi sussurra). Tu dici quello…… vuoi farlo? Lui ha un cazzo molto grosso e molto bello. Fallo, non pensarci più, libera il tuo desiderio, ti farà bene. Vuoi farlo uomo-uomo?Posso chiamarlo?
– Chiamalo.
– Va bene. Ma fattelo mettere piano, è molto grosso.
– Vorrei anche te, se puoi.
– Si, certo. Aspetta. Prima chiamo lui, per vedere se c’è, poi chiedo alla mia amica di sostituirmi per un paio d’ore.

La casa di Hercìlia è a due passi dal bar, il ragazzo sta aspettando davanti. E’ alto quanto me, torace largo, bel viso. Entriamo. E’ una stanza con bagno, unico grande letto ed una parete a specchi. La stanza di una prostituta.
H – Toccaglielo – e mi spige la mano verso la patta del ragazzo.
Sotto i jeans già si sente la sua grandezza. Poi lui si apre la patta e lo mette fuori.
H- E’ un bel cazzo, vero? E’ tuo, faglielo duro, preparalo. Poi faglielo con la bocca. Mai fatto? Vedrai, è bellissimo.
E’ lungo, poco più del normale, ma grosso, con un grosso glande nudo. Lei mi spinge per farmelo imboccare. Ha ragione, dà molto piacere in bocca. E lei mi sta aprendo la patta per masturbarrmi.
– Guadati nello specchio col suo cazzo in bocca, dà piacere vedersi. Aspetta, spogliamoci.
Hercìlia nota che mi sto strizzando i capezzoli, capisce. Viene vicina e comincia a succhiare ed a mordere forte, il dolore eccita e lei masturba lentamente per tenermi eccitato.
– Vuoi che ti metta due mollettine? ti terranno eccitato. Si, lo vuoi.

– Per farlo bene non devi mettermelo nella fica, devi incularmi e Joao ti viene dietro e ti incula , altrimenti è più difficile. Poi vediamo se vuoi continuare così o se vuoi solo lui. Però aspetta, metto il gel, a me, a te avanti e dietro e sul suo cazzo. Hai visto come è grosso? Deve fartelo entrare lentamente altrimenti fa male. Te lo farà sentire tutto nel tuo corpo, tutto. Ti eccita pensarlo?
– Quante volte lo hai preso? – domanda Joao
– Una sola.
– Accidenti, allora dovrò sverginarti, che bello!! Hercìlia, facciamogli prima il culo e poi lo facciamo insieme.
– Mettiti in ginocchio sul letto, tieni le spalle sul materasso e spingi indietro il culo, devi darglielo. Avanti, spingiti di più, in modo che il tuo culo sia in linea col suo cazzo. Non imbarazzarti, dagli il culetto.
– Tu tienilo fermo – dice Joao- lo devo allargare.
– Ascolta. Il culo non si rompe, il culo si dilata. Se si fa lentamente il culo cede, accetta il cazzo. Se ti senti dilatato, rilassati e resisti. Appena sarà entrato il glande lui si fermerà, aspetterà di sentirti vinto, che il tuo culo si sia arreso e continuerà fino a mettertelo tutto. Rilassati, stai morbido, non indurirti oppure soffrirai. Lui prima ti incula e poi lo facciamo a tre, come ti ho detto. Se non ti incula e se non accetti di averlo dentro, non diventi duro anche tu.
Joao comincia a pressare. Tiene l’ano sotto pressione senza spingere, sa come si fa. E l’ano cede, lentamente, si dilata un poco e lui preme di più ed aspetta, tre, quattro volte. Poi spinge ed il glande entra dilatando l’ano.
– Come lo senti? è bello vero? cominci a desiderarne di più?
L’ano è teso allo spasimo, ma non è stato lacerato. Joao spinge ancora. ora lo sento fortissimo, ma lei mi tiene.
– Fermo, non sottrarti, accetta di sottometterti al suo cazzo. Aspetta ancora, vedrai che lo vorrai tu ancora ed ancora. Sentiti lasua troia, dà piacere pensarlo.
Ha ragione, quella sensazione eccita.
– Joao, ce l’ha duro.
– Allora facciamolo venire con cazzo nel corpo, avrà più piacere.
E sento il colpo di reni del ragazzo che fa entrare quasi metà del suo cazzo.
– Ha il culo stretto, è bello, mi fa venire.
– Allora sbattilo mentre io lo succhio, ma aspetta che venga lui prima di venirgli nel culo.
Joao spinge fortissimo , colpi violenti mentre Hercìlia mi sta facendo un pompino incredibile, mi fa venire e nelle contrazioni dell’orgasmo stringo il cazzo nell’ano. E allora lui viene, senti il suo sperma che mi cola dall’ano mentre lui ancora mi sta chiavando.

Lei ci lava, tutti e due. Mi mette un dito nel culo per lavarmi.
– Piaciuto? – mi domanda
– Si, molto.
– Allora prendiglielo in bocca adesso. E’ moscio ma a te serve ad affezionarti al cazzo. La prossima volta lo facciamo a tre, e se tu vuoi anche un altro ragazzo che te lo mette in bocca mentre Joao ti incula. E’ l’ideale per godere completamente. Dai prendilo in bocca e succhialo adesso che non sei eccitato. Ti dà piacere toccare il cazzo, lo vedo. Impara a sentirti sottomesso a lui e ti darà molto più piacere. Devi sentirti la troia dell’uomo che ti incula, desiderare il suo piacere, desiderare che usi il tuo culo per venire. Impara così.

Questo racconto è stato letto 156 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Esperienze 2 (gay) by ruben [Vietato ai minori]




– Hercìlia, sei ancora in contatto con quel tuo amico mulato?
– Si,(mi sussurra). Tu dici quello…… vuoi farlo? Lui ha un cazzo molto grosso e molto bello. Fallo, non pensarci più, libera il tuo desiderio, ti farà bene. Vuoi farlo uomo-uomo?Posso chiamarlo?
– Chiamalo.
– Va bene. Ma fattelo mettere piano, è molto grosso.
– Vorrei anche te, se puoi.
– Si, certo. Aspetta. Prima chiamo lui, per vedere se c’è, poi chiedo alla mia amica di sostituirmi per un paio d’ore.

La casa di Hercìlia è a due passi dal bar, il ragazzo sta aspettando davanti. E’ alto quanto me, torace largo, bel viso. Entriamo. E’ una stanza con bagno, unico grande letto ed una parete a specchi. La stanza di una prostituta.
H – Toccaglielo – e mi spige la mano verso la patta del ragazzo.
Sotto i jeans già si sente la sua grandezza. Poi lui si apre la patta e lo mette fuori.
H- E’ un bel cazzo, vero? E’ tuo, faglielo duro, preparalo. Poi faglielo con la bocca. Mai fatto? Vedrai, è bellissimo.
E’ lungo, poco più del normale, ma grosso, con un grosso glande nudo. Lei mi spinge per farmelo imboccare. Ha ragione, dà molto piacere in bocca. E lei mi sta aprendo la patta per masturbarrmi.
– Guadati nello specchio col suo cazzo in bocca, dà piacere vedersi. Aspetta, spogliamoci.
Hercìlia nota che mi sto strizzando i capezzoli, capisce. Viene vicina e comincia a succhiare ed a mordere forte, il dolore eccita e lei masturba lentamente per tenermi eccitato.
– Vuoi che ti metta due mollettine? ti terranno eccitato. Si, lo vuoi.

– Per farlo bene non devi mettermelo nella fica, devi incularmi e Joao ti viene dietro e ti incula , altrimenti è più difficile. Poi vediamo se vuoi continuare così o se vuoi solo lui. Però aspetta, metto il gel, a me, a te avanti e dietro e sul suo cazzo. Hai visto come è grosso? Deve fartelo entrare lentamente altrimenti fa male. Te lo farà sentire tutto nel tuo corpo, tutto. Ti eccita pensarlo?
– Quante volte lo hai preso? – domanda Joao
– Una sola.
– Accidenti, allora dovrò sverginarti, che bello!! Hercìlia, facciamogli prima il culo e poi lo facciamo insieme.
– Mettiti in ginocchio sul letto, tieni le spalle sul materasso e spingi indietro il culo, devi darglielo. Avanti, spingiti di più, in modo che il tuo culo sia in linea col suo cazzo. Non imbarazzarti, dagli il culetto.
– Tu tienilo fermo – dice Joao- lo devo allargare.
– Ascolta. Il culo non si rompe, il culo si dilata. Se si fa lentamente il culo cede, accetta il cazzo. Se ti senti dilatato, rilassati e resisti. Appena sarà entrato il glande lui si fermerà, aspetterà di sentirti vinto, che il tuo culo si sia arreso e continuerà fino a mettertelo tutto. Rilassati, stai morbido, non indurirti oppure soffrirai. Lui prima ti incula e poi lo facciamo a tre, come ti ho detto. Se non ti incula e se non accetti di averlo dentro, non diventi duro anche tu.
Joao comincia a pressare. Tiene l’ano sotto pressione senza spingere, sa come si fa. E l’ano cede, lentamente, si dilata un poco e lui preme di più ed aspetta, tre, quattro volte. Poi spinge ed il glande entra dilatando l’ano.
– Come lo senti? è bello vero? cominci a desiderarne di più?
L’ano è teso allo spasimo, ma non è stato lacerato. Joao spinge ancora. ora lo sento fortissimo, ma lei mi tiene.
– Fermo, non sottrarti, accetta di sottometterti al suo cazzo. Aspetta ancora, vedrai che lo vorrai tu ancora ed ancora. Sentiti lasua troia, dà piacere pensarlo.
Ha ragione, quella sensazione eccita.
– Joao, ce l’ha duro.
– Allora facciamolo venire con cazzo nel corpo, avrà più piacere.
E sento il colpo di reni del ragazzo che fa entrare quasi metà del suo cazzo.
– Ha il culo stretto, è bello, mi fa venire.
– Allora sbattilo mentre io lo succhio, ma aspetta che venga lui prima di venirgli nel culo.
Joao spinge fortissimo , colpi violenti mentre Hercìlia mi sta facendo un pompino incredibile, mi fa venire e nelle contrazioni dell’orgasmo stringo il cazzo nell’ano. E allora lui viene, senti il suo sperma che mi cola dall’ano mentre lui ancora mi sta chiavando.

Lei ci lava, tutti e due. Mi mette un dito nel culo per lavarmi.
– Piaciuto? – mi domanda
– Si, molto.
– Allora prendiglielo in bocca adesso. E’ moscio ma a te serve ad affezionarti al cazzo. La prossima volta lo facciamo a tre, e se tu vuoi anche un altro ragazzo che te lo mette in bocca mentre Joao ti incula. E’ l’ideale per godere completamente. Dai prendilo in bocca e succhialo adesso che non sei eccitato. Ti dà piacere toccare il cazzo, lo vedo. Impara a sentirti sottomesso a lui e ti darà molto più piacere. Devi sentirti la troia dell’uomo che ti incula, desiderare il suo piacere, desiderare che usi il tuo culo per venire. Impara così.

Questo racconto è stato letto 156 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!