Esperienza estiva by Franco963 [Vietato ai minori]




Esperienza estiva di Franco963 New!

Questa ultima esperienza è recentissima, appena due settimane fa. Io e mia moglie eravamo in vacanza in un villaggio turistico del sud Italia, premetto che è la prima volta che ci capita qualcosa del genere nonostante la mia bella mogliettina abbia già assaporato altri cazzi, come dai precedenti racconti. Ci stavamo preparando in camera per una serata da passare nella discoteca del villaggio, lei si era già vestita, mini e perizoma bianchi, magliettina aderente e scollata arancione scollata che le tette quasi le fuoriuscivano e scarpe alte a sandalo aperto e abbronzatissima, una gnocca. Mentre andiamo io le lancio la battuta e le dico “Visto che sei così bella perché non ti rimorchi un bel maschione?”, e lei mi risponde sorridendo “Smettila porco, andiamo a ballare dai”.
Cominciammo a ballare e bere qualcosa, e dopo un po’ ci sedemmo su due poltroncine vicino al bar, mia moglie come al solito accavallò le gambe e dato che aveva messo una mini molto corta le gambe si scoprirono quasi completamente. Quasi di fronte stavano seduti tre ragazzi, un maschio e una coppia, ma la coppia era di spalle mentre il giovane (sui 30 anni circa) era rivolto verso di noi e ogni tanto posava lo sguardo su mia moglie, soprattutto sulle gambe accavallate. Vuoi che aveva bevuto un po’, vuoi per il suo essere esibizionista per natura, finse un movimento delle gambe spontaneo mentre quel ragazzo la guardava e aprì un po’ le gambe, le lasciò così per qualche secondo e poi le accavallò nuovamente. Il ragazzo sorrise un po’ intuendo che quel movimento non fosse poi così spontaneo e con un gioco di sguardi la sfidò, ovviamente si accorse che anche io ero complice della cosa. Mia moglie ripetè per un paio di volte lo stesso movimento proprio mentre il ragazzo guardava verso di lei, e subito dopo, eccitata dalla cosa mi chiese di salire in camera, così ci alzammo e ci incamminammo fuori dalla discoteca. Dopo qualche secondo lui frettoloso ci raggiunse e rivolgendosi solo al lei le disse testuali parole: “Ciao, senti io ho un cazzo enorme, te lo vuoi proprio perdere?” E lei senza farsi sorprendere dalla sua schiettezza, le rispose per le rime “Assolutamente no, se vuoi unirti a noi stiamo andando in camera”, e rivolgendosi a me “Tu che dici caro?” Io non potevo lasciarmi sfuggire quell’occasione che avrebbe soddisfatto la mia voglia di cuck e le risposi “Ok, però se proprio non te lo vuoi perdere lo devi fare solo con lui e io vi guarderò”. Lei con un semplice ok accettò e andammo.
Entrammo in camera io per primo e mi misi subito in un angolo curioso di vedere come si sarebbe comportata mia moglie, in fondo quella era una situazione completamente nuova, lei comunque si lasciò ogni inibizione alle spalle, appena entrati si cominciarono immediatamente a toccare, già dai pantaloni si capiva che lui era un superdotato, molto alto, più di 1.90 mentre mia moglie è bassina, bella ma un po’ mini , e la differenza si vedeva, subito lei sfilò la cerniera dei pantaloni e le tirò fuori il cazzo, sinceramente non avevo visto un cazzo così grande nemmeno nei film porno, di sicuro ben oltre i 25 cm, mia moglie cominciò a segarlo lentamente e poi lo prese in bocca, ovviamente oltre la cappella non riuscì a infilarselo e così cominciò a succhiare e leccare. Era bagnatissima e non perse tanto tempo, aveva voglia di infilarselo dentro, lo fece sdraiare sul letto e si mise a cavallo di lui, prese in mano il cazzo e lo infilò nella fica, non riuscì a infilarlo tutto fino alle palle, era troppo grande, ma essendo lei molto larga gran parte di quel cazzo enorme le sparì dentro, mugolava di piacere come una matta e ogni tanto mi guardava per vedere cosa facessi, io me lo menavo di brutto e mi godevo la scena senza perdere il minimo particolare, il culo di mia moglie è stupendo e vedere quel cazzone entrare tra le chiappe era divino. Cambiarono spesso posizione e dopo almeno mezz’ora di scopata continua lui le venne in bocca, una sborrata abbondante che mia moglie bevve mentre un rivolo di sborra le colava di lato.
Prima di salutarci io proposi a loro di scambiarsi il numero di telefono e se nel proseguo della vacanza avessero voluto rivedersi anche senza di me, per me andava benissimo, loro lo fecero e ci salutammo tutti. Nei giorni successivi io non le domandai nulla in proposito e lei non mi parlò di nulla, solo quando eravamo di ritorno a casa in macchina le chiesi se si erano rivisti, lei mi confessò che lo avevano fatto due volte, una il giorno dopo della prima scopata, mentre io ero in paese a fare un po’ di spesa, lei gli mandò un messaggio, lui era in piscina e la raggiunse in camere a si fecero una scopata veloce. La seconda volta fu il giorno prima di partire, lei mi disse di raggiungerla in spiaggia in quanto io ero in camera che sistemavo alcune cose con il portatile, e invece lei, prima di andare in spiaggia andò in camera da lui e scoparono ancora, finalmente una vacanza indimenticabile.

Questo racconto è stato letto 717 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Ricerche Frequenti: