Al privè by sweet dreams [Vietato ai minori]




Quella sera al privè

Giornata noiosa avevamo bisogno di fare qualcosa che la vivacizzasse, e cosa c’è di meglio di qualcosa di trasgressivo?
Decidiamo per il privè, arriviamo che è già tardi e l’atmosfera è calda, quasi come noi due,beviamo qualcosa mentre salutiamo una coppia che conosciamo e decidiamo quasi subito di appartarci…..
Mio marito si siede sul divano, ho voglia e mi inginocchio davanti a lui, gli apro pantaloni e inizio a succhiarlo subito, nella testa ho le ultime trasgressioni e quello che è successo.
Alzo gli occhi per vedere la faccia di mio marito e nello specchio che c’è alle sue spalle vedo che ci sono tre uomini che ci stanno guardando, è un attimo guardo appena Aldo, mi giro e faccio loro cenno di avvicinarsi, uno si sta già masturbando e rimane in disparte, gli altri due si avvicinano.
Sono accovacciata per terra, mi inginocchio per fare vedere il sedere.
Non vi dico la faccia di Aldo, prova a dire qualcosa ma neanche lo sento, voglio dare corpo alla mia fantasia.
Uno mi alza la gonna e comincia ad accarezzarmi il sedere, insinua la mano tra le cosce e io allargo le gambe per permettergli di arrivare alla figa, l’altro è di fianco e mi accarezza il seno.
Sono comunque molto delicati e questo mi mette a mio agio, lo aiuto a sbottonare la camicetta e torno a dedicarmi ad Aldo.
Per la prima volta sono con più uomini, sono terrorizzata ma altrettanto eccitata, sento che Aldo sta per venire e allora mi fermo, lo bacio con passione mentre gli altri mi frugano sempre di più.
Mi chiedono se possono continuare, guardo Aldo ed insieme diciamo si.
Mi sdraio sul divano, non capisco più nulla, l’unica cosa che mi tranquillizza è sentire mio marito che mi tiene la mano, il resto è confusione, uno mi lecca tra le gambe e lo sento mugolare, l’altro mi avvicina il pene alla faccia, non riesco a prenderlo in bocca, capisce e si infila un preservativo, non è la stessa cosa ma è veramente uno sconosciuto.
Non ricordo ben cosa sia successo ma ad un certo punto mi ritrovo con Aldo che mi sussurra qualcosa mentre sento come una frustata tra le gambe, è uno dei due che mi è entrato dentro, e comincia a muoversi dentro me, prima dolcemente poi con sempre più foga, l’altro mi prende in bocca , il sapore del preservativo è sgradevole ma a lui piace lo stesso.
Quello che mi sta montando mi abbraccia e mi fa girare, mi ritrovo sopra di lui, continuo a non capirci granchè ma sono eccitatissima, li sento parlare e quando altre mani mi aprono ancora di più le gambe capisco………mi vogliono anche sodomizzare. Ho paura, ma Aldo è sempre lì che mi conforta, sento il buchino allargarsi e poco per volta entra tutto, per fortuna non è molto grosso, mi fanno male perché non sono sincronizzati nei movimenti, però impiegano veramente poco…………mi stantuffano entrambi e mio marito non resiste mi porge il suo in bocca.
Mi sento perversa , mi piace da impazzire riesco solo a dire, non venitemi dentro voglio farvi venire io……..
Quanto tempo sia passato non lo so, come non capisco quante volte sia venuta e se sono venuta, è tutta una sequenza di cose che mi ha fa esplodere il cervello.
Escono quasi insieme e probabilmente sono indecisi sul da farsi, con un filo di voce riesco a dire venitemi addosso.
Si tolgono i preservativi, un po’ li masturbo io, un po’ fanno da soli ad un certo punto sento liquido caldo dappertutto sulla faccia, sui capelli sul seno, la camicetta è da buttare, vengono quasi urlando……..
Mi parlano ma non li sento sono completamente fuori di testa, Aldo mi aiuta a ricompormi ho addosso un forte odore di sperma, quando mi riprendo è notte fonda e sono in macchina sulla strada del ritorno.

Questo racconto è stato letto 321 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Ricerche Frequenti: