A quattro piedi




Racconto erotico feticismo Pampero A quattro piedi Racconti erotici,
storie porno,
letteratura per adulti,
narrativa a luci rosse,
letteratura erotica di qualità
fantasie sessuali e confessioni completamente gratuite

Scritto da Pampero,
il 2015-07-26,
genere feticismo

A 4 PIEDI

E mi ritrovo seduto sul tappeto ai piedi del divano con la mia Manu e la sua amica Anna sedute a piedi nudi alle mie spalle a guardare un film.
Dopo un poco , forse annoiata dal film , Manu comincia a stuzzicarmi il viso con un piedino.
Anna si mette a ridere rimproverando l’amica “Dai povero Ale…perché lo devi tormentare con la puzza dei tuoi piedi?” , ma Manu non desiste “A parte che li ho appena lavati , e poi a lui piace…vero tesoro?” e si fa ancora più pressante “Dai baciami i piedini!”
Io ci penso poco più di un attimo poi obbedisco cominciando a baciare il piedino della mia bella che però non s’accontenta e rilancia “Bravo…ora lecca la pianta…tutta!”
L’imbarazzo di essere in presenza di una terza persona ormai è passato e con la lingua mi dedico a leccarle la pianta per poi passare allo spazio tra le dita e al dorso del piede.
Anna guarda la scena con una espressione indecifrabile.
Sempre su disposizione di Manu passo all’altro piede riservando lo stesso trattamento , leccando dal tallone alla punta , succhiando le dita.
Poi all’improvviso Manu si sottrae all’adorazione e si allunga a prendere Anna per una caviglia portandola verso di me e mi dice “Vedi se ti piacciono pure i suoi…qui ce n’è di più da leccare”
Non posso tirarmi indietro e mi do da fare anche coi piedini non tanto piedini di Anna che dopo il momento di iniziale stupore si è acclimatata al gioco e non ritrae il piede , anzi quando giungo all’altezza delle dita queste si flettono per entrare nella mia bocca.
Intanto Manu non mi lascia stare , mentre mi dedico alla sua amica i suoi piedi continuano a percorrere la mia schiena , le mie gambe poi scivola davanti a me e verifica che ovviamente sono già in tiro “Vedo che ti piace il lavoro che stai facendo…dai che manca poco al premio…sdraiati sul tappeto!”.
Ora sono sdraiato sul tappeto davanti al divano , i piedi di Anna sono subito di nuovo davanti alla mia faccia e riprendo a leccarli , quelli di Manu invece mi liberano del pantaloncino e del boxer e cominciano ad accarezzarmi il membro , prima superficialmente , poi più intensamente fino a cominciare a masturbarmi tenendolo tra i due piedi.
Sono nel sogno del feticista direi , e quando sto per esplodere Manu chiama l’amica a collaborare “Metti anche tu i tuoi piedi con i miei che lo facciamo impazzire” ed io tra quelle quattro piante titillato dalle loro dita vengo copiosamente imbrattando le loro estremità.
Manu però rassicura l’amica “Tranquilla…anche a pulire se vuoi pensa lui….”

Questo racconto di Pampero
è stato letto

7
5
6

volte


Segnala abuso in questo racconto erotico

Ultimo racconto erotico inserito


Racconto erotico casuale

Per portare alla vostra attenzione racconti erotici che altrimenti non andreste a cercare, perché spesso il caso è molto più eccitante del semplice trovare.

Il fruttivendolo
genere: comici


Copyright © 2009-2015 Erotici Racconti – Tutti i diritti riservati

cookies policy

Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l’utilizzo.

Questo racconto è stato letto 900 volte!

 

Clicca qui per guardare centinaia di video porno !!!

 

Ricerche Frequenti: